I migliori imprenditori sono donna: i motivi alla base del successo

Simone Micocci

14/07/2017

09/12/2021 - 14:52

condividi

La donna è l’imprenditore perfetto: determinata, collaborativa e capace di interpretare il mercato. Ecco spiegato il motivo del successo delle donne nel mondo degli affari.

I migliori imprenditori sono donna: i motivi alla base del successo

Le donne sono capaci di guidare un’impresa meglio di come farebbe un uomo: lo conferma l’ultimo rapporto “Censis-Confcooperative-Donne al lavoro la scelta di fare impresa” nel quale è stato rilevato che la maggior parte delle aziende sopravvissute alla crisi hanno a capo una donna.

D’altronde, negli ultimi anni sono sempre di più le donne che hanno scelto di diventare imprenditrici (+1,5% rispetto nel biennio 2014-2016, rispetto ad una crescita complessiva dello 0,5%) e nella maggior parte dei casi hanno ottenuto degli ottimi risultati.

Sembrano lontanissimi quegli anni caratterizzati dai pregiudizi e dalle esclusioni nei confronti della donna, ma probabilmente è proprio questo passato ad essere alla base del loro successo.

Ne è convinto il presidente di Confcooperative Maurizio Gardini, il quale commentando l’ultimo rapporto sul ruolo delle donne nell’occupazione ha dichiarato che è proprio dalla situazione di svantaggio in cui le donne sono state relegate negli anni passati che queste hanno trovato la spinta per emergere e per raggiungere il successo nel mondo del lavoro.

Ma quali sono le caratteristiche che fanno della donna un’imprenditrice di successo? Scopriamolo di seguito.

Perché sempre più donne diventano imprenditrici

Come confermato dal rapporto di Censis-Confcooperative, negli ultimi anni è aumentato il numero delle donne che hanno scelto di mettersi in proprio. Secondo il report, diventare imprenditrici è una scelta quasi obbligatoria in alcune Regioni, dove per le donne entrare nel mondo del lavoro è molto difficile.

Infatti, se da un lato la crescita dell’1% rilevata delle regioni del Nord è piuttosto fisiologica, il Centro-Sud (rispettivamente +2,0% e +1,8%) merita un discorso a parte.

È proprio in alcune province del Sud che sono stati rilevati i numeri maggiori di imprese guidate da donne: in cima alla classifica c’è Reggio Calabria (24,2%), seguita da Catania (23,6%), Palermo (23,4%) e Messina (23%).

A quanto pare in queste province i pregiudizi sul ruolo della donna nel mondo del lavoro non sono stati ancora del tutto superati ed è per questo che in molte decidono di mettersi in proprio per crearsi da sole un’opportunità di carriera.

E guardando i numeri si tratta della scelta migliore, perché un’impresa guidata da una donna ha maggiori possibilità di raggiungere gli obiettivi prefissati.

Le donne, infatti, hanno delle caratteristiche che fanno di loro delle ottime imprenditrici; è come se le difficoltà e i pregiudizi che hanno affrontato in questi anni le avessero dotate di un grande fiuto per gli affari.

I migliori imprenditori sono donne: i motivi del successo negli affari

Anche Maurizio Gardini, presidente di Confcooperative, è d’accordo sul fatto che la forza delle donne sia derivata dalla condizione di svantaggio che le ha caratterizzate negli anni passati.

Sottovalutate dal mondo del lavoro e svantaggiate nelle attività economiche, le donne hanno sviluppato una maggiore determinazione nel perseguire gli obiettivi e questo le ha portate a realizzarsi nel mondo del lavoro.

Una caratteristica che si nota principalmente nelle donne giovani, le quali negli ultimi 10 anni hanno investito di più nel “capitale umano”.

Una donna oggi è più determinata di un uomo e questo la porta a rischiare una carriera da imprenditrice per raggiungere quel successo nel mondo del lavoro che altrimenti le sarebbe precluso.

Un altro motivo del successo delle donne imprenditrici è la collaborazione: in questi anni, infatti, hanno dimostrato di saper far meglio rete tant’è che si è registrato un aumento notevole delle imprese cooperative. Nel mondo degli affari le donne sanno fare maggiormente gruppo rispetto agli uomini, che invece per propensione sono alla ricerca continua del successo “in solitaria”.

Inoltre, grazie alla loro determinazione, le donne hanno investito in mercati fino ad oggi inesplorati e questo ha permesso loro di raggiungere degli ottimi risultati.

Come confermato dallo stesso Maurizio Gardini, le donne hanno una capacità maggiore di interpretare l’andamento del mercato, come testimoniato dalla “chiara aderenza della dinamica delle imprese femminili ai segnali di crescita che provengono dai settori trainanti dell’economia italiana”.

Insomma, a quanto pare gli uomini devono rassegnarsi: almeno per quel che riguarda gli affari le donne sembrano avere una “marcia in più”.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Iscriviti a Money.it