Mercati oscillano tra vaccino e Brexit: che succede oggi?

Violetta Silvestri

11 Dicembre 2020 - 08:22

condividi
Facebook
twitter whatsapp

I mercati oggi sono trainati da fattori di diversa intensità: da una parte l’ottimismo del vaccino, dall’altra le incertezze sulla Brexit. Che succede nelle Borse?

Mercati oscillano tra vaccino e Brexit: che succede oggi?

Mercati spinti dal vaccino, ma frenati dallo stallo Brexit oggi.

Le azioni asiatiche sono aumentate grazie ai progressi sui vaccini, rafforzando il sentimento di fiducia degli investitori.

I difficili negoziati sulla Brexit, però, insieme alle trattative per il pacchetto di stimoli negli Stati Uniti hanno limitato i guadagni in attività più rischiose.

Che succede nei mecati?

Mercati oggi: il doppio effetto vaccino-Brexit

In Asia, oggi i mercati scommettono sulla ripresa economica alimentata dal vaccino anti-Covid.

L’indice MSCI Asia-Pacifico si è stabilizzato dello 0,3%, sulla buona strada per la sua sesta settimana consecutiva di guadagni, mentre il Nikkei giapponese ha ceduto lo 0,4%.

Gli investitori puntano su una crescita più forte il prossimo anno, visto che ormai diversi Paesi si stanno preparando per le vaccinazioni.

Le autorità statunitensi hanno votato in modo schiacciante per sostenere l’uso di emergenza del vaccino contro il coronavirus di Pfizer, mentre le dosi della cinese Sinovac Biotech SVA.O stanno uscendo da una linea di produzione brasiliana.

Le azioni europee sono in calo con i futures sull’Euro Stoxx 50 in diminuzione dello 0,3% e i futures FTSE della Gran Bretagna al ribasso dello 0,2%.

Pesano sui alcuni mercati i colloqui sugli stimoli statunitensi, che non hanno fatto progressi, e le ultime dichiarazioni di Boris Johnson su un no-deal più vicino.

Durante la notte a Wall Street, il Dow Jones Industrial Average è sceso dello 0,23%, l’S&P 500 ha perso lo 0,13% e il Nasdaq Composite ha guadagnato lo 0,54%.

Le azioni statunitensi sono state miste poiché uno stimolo fiscale statunitense a breve termine sembrava improbabile dopo che il presidente della Camera democratica Nancy Pelosi ha avvertito che le questioni del pacchetto di spesa e degli aiuti per il coronavirus potrebbero trascinarsi fino a Natale.

Intanto, il numero di americani che ha presentato richieste di sussidio di disoccupazione per la prima volta è aumentato più del previsto la scorsa settimana, poiché le crescenti infezioni hanno portato a maggiori restrizioni alle attività.

Tuttavia, il forte appetito per le recenti IPO ha mostrato che gli investitori erano generalmente ottimisti sui mercati azionari.

Giovedì 10 dicembre, le azioni di Airbnb sono più che raddoppiate nel loro debutto in borsa, valutando la società a poco più di $ 100 miliardi nella più grande offerta pubblica iniziale (IPO) degli Stati Uniti del 2020.

Argomenti

# Borse
# Asia

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories