Mercati in rosso anche oggi: i motivi sono due

Mercati oggi di nuovo in rosso: i due motivi principali che stanno spingendo sotto la parità gli indici azionari

Mercati in rosso anche oggi: i motivi sono due

I mercati oggi sono tornati a scambiare in preda alla debolezza, esattamente come accaduto nella seduta di lunedì.

A nulla sono servite le notizie in arrivo da Wall Street, dove nonostante la sostanziale instabilità del Dow, sia l’S&P che il Nasdaq si sono avvicinati a nuovi record storici.

L’Asia, la prima ad aprire le danze, ha imboccato la via del ribasso. I rossi dei mercati oggi hanno trovato ragion d’essere in due elementi principali: la guerra commerciale USA-Cina (con le relative dichiarazioni di Trump) e le tensioni di Hong Kong (sempre più elevate).

Mercati oggi in rosso: crolla Hong Kong

A trascinare in rosso il resto degli indici dell’est è stato proprio l’Hang Seng, che persino in chiusura di seduta ha continuato a perdere più di due punti percentuali. La situazione a Hong Kong è apparsa ancora drammatica.

Gli scontri non si sono fermati, mentre la polizia ha ha parlato di un ordine legale sull’orlo del collasso. Alcuni settori (come il real estate) sono stati più colpiti di altri.

Il caos ha contribuito al crollo della Borsa, che a sua volta ha contagiato il resto degli indici cinesi (i quali hanno comunque scambiato con ribassi più contenuti).

Alle europee non è andata meglio. L’azionario del Vecchio Continente è tornato a viaggiare in forte ribasso, con la Borsa Italiana a registrare le performance peggiori.

Eppure non sono state soltanto le notizie provenienti da Hong Kong a far frenare i mercati oggi.

Il ruolo della guerra commerciale

Sicuramente alle Borse asiatiche non sono piaciuti gli ultimi commenti di Donald Trump, il quale ha prima parlato di un accordo potenzialmente vicino, ma poi ha immediatamente gettato acqua sul fuoco.

Per dirla con le sue stesse parole, se gli Stati Uniti non otterranno quanto richiesto dalla Cina, i dazi e le tariffe torneranno a salire inevitabilmente. Il Presidente insomma non è riuscito a tranquillizzare i mercati oggi, ancora alla ricerca di (definitivi) segnali di distensione.

La guerra commerciale e la situazione di Hong Kong continueranno a pesare sulle Borse almeno fino a che non si intravederanno i primi spiragli di luce.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Guerra commerciale

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \