Maturità 2022: i requisiti per l’ammissione all’esame

Giorgia Bonamoneta

11/05/2022

12/05/2022 - 14:39

condividi

Il 22 giugno si avvicina e per 490mila studenti sta arrivando il momento del fatidico “ammesso” o “non ammesso” alla Maturità 2022. Ecco quali sono i requisiti per l’esame finale.

Maturità 2022: i requisiti per l'ammissione all'esame

Non manca molto alla Maturità 2022, per chi sarà ammesso almeno. Infatti per poter svolgere le prove (due scritti e un orale) e ottenere il Diploma di Maturità, bisogna prima soddisfare i giusti requisiti. Il ministero dell’Istruzione, come ogni anno, ha stabilito quali sono i requisiti necessari per essere ammessi e, oltre alle solite e note indicazioni, ci sono due novità.

Attenzione però: i requisiti richiesti per l’ammissione all’esame non sono quasi mai recuperabili all’ultimo. Non è una questione di mettersi a studiare tutto nell’ultimo mese e tentare una corsa alla sufficienza. Ce ne sono alcuni ottenibili solo impegnandosi dall’inizio dell’anno, per esempio l’orario minimo di ore in presenza in aula o in Dad. Se arrivati all’11 maggio questo è stato superato, non sono molte le occasioni per recuperare.

Scopriamo quali sono i requisiti minimi necessari e se, almeno in teoria, ci si può già definire “ammessi”.

Ammissione alla Maturità 2022: quali sono i requisiti richiesti

Gli studenti hanno provato a manifestare, ma la risposta è stata un nulla di fatto: la Maturità 2022 si comporrà di una prima e di una seconda prova scritta, più l’orale. Il ministero dell’Istruzione ha dettato le regole dell’esame finale e i requisiti richiesti per accedervi.

L’ammissione viene decisa in consiglio di classe, l’ultimo per la precisione, quello nel quale si svolgono i cosiddetti “scrutini”. Questi verranno poi pubblicati fisici e digitali, quindi in sede e sul registro elettronico, con la dicitura “ammesso” o “non ammesso”.

Secondo le disposizioni del ministero dell’Istruzione saranno ammessi alla Maturità 2022 gli studenti con i seguenti requisiti:

  • con votazione non inferiore a sei decimi in ciascuna disciplina. In ogni caso sarà il consiglio di classe a stabilirlo in via definitiva e si potrebbe decidere, in via eccezionale, di far accedere anche uno studente con un voto inferiore a 6 in una disciplina;
  • con votazione non inferiore a sei decimi in condotta, senza eccezioni;
  • frequentanti le lezioni per almeno tre quarti del monte ore annuale. Possono essere fatte delle eccezioni per via di situazioni particolari, dovute a casi personali e questioni legate alla pandemia, quindi di salute o altro.

Al contrario, a non determinare l’esclusione della Maturità 2022, sono altri due requisiti precedentemente validanti:

  • la partecipazione alle prove invalsi;
  • lo svolgimento delle ore previste dai percorsi per l’acquisizione di competenze trasversali e di orientamento.

Calendario maturità 2022: cosa succede dopo l’ammissione

Dopo la fatidica ammissione all’esame di Maturità 2022 inizierà il periodo di preparazione. Il calendario degli esami finali prevede lo svolgimento di questi verso l’ultima settimana di giugno. Il 20 giugno infatti ci sarà la riunione della commissione e a partire dal 22 giugno la prima prova.

Il calendario della Maturità 2022 è così suddiviso:

  • 22 giugno, alle 8:30 del mattino si svolgerà la prima prova scritta di italiano. Il tempo per lo svolgimento è di 6 ore;
  • 23 giugno, alle ore 8:30, si terrà invece la seconda prova sulle materie di indirizzo. La durata è determinata in base alla materia e decisa dalla commissione;
  • 27 giugno inizio periodo per le prove orali.

Iscriviti a Money.it