Matrimoni nel Metaverso: cosa sono e come sposarsi nel mondo virtuale

Giulia Adonopoulos

14/06/2022

14/06/2022 - 16:03

condividi

Matrimoni nel metaverso e promesse d’amore eterno nella blockchain: è questo il futuro del wedding? Ecco come funzionano le nozze nel mondo virtuale e cosa significa sposarsi nel metaverso.

Matrimoni nel Metaverso: cosa sono e come sposarsi nel mondo virtuale

Il mondo virtuale immersivo noto come metaverso offre una marea di possibilità, tra cui quella di sposarsi.

Se vi sembra un’idea assurda, sappiate che casi di coppie che hanno celebrato il loro matrimonio nel metaverso ce ne sono già. L’ultimo (e più celebre) in ordine di tempo è il matrimonio del calciatore Kevin-Prince Boateng con l’influencer e imprenditrice Valentina Fradegrada, che sabato 11 giugno si sono sposati (anche) nel metaverso, e nientepopodimenoche sulla Luna. A organizzare le nozze, il wedding planner più famoso d’Italia Enzo Miccio, che ha condiviso un post su Instagram in cui ha spiegato come e perché è stato organizzato questo matrimonio “spaziale”.

Il matrimonio di Boateng nel metaverso è stato reso possibile grazie alla collaborazione con OVER, società che tramite le sue piattaforme di AR permette di entrare nel metaverso, creare location con tecnologie 3D e vivere esperienze di realtà aumentata con il proprio avatar. Gli utenti potevano partecipare acquistando un NFT corrispondente a un biglietto virtuale da 50 euro e il ricavato delle vendite andrà in beneficenza.

A fine 2021 una coppia americana, Dave e Traci Gagnon, ha celebrato le nozze nel metaverso grazie a Virbela, un’azienda che costruisce ambienti virtuali per il lavoro, la formazione e gli eventi. Per il loro matrimonio nel metaverso gli sposi hanno creato avatar basati sul loro aspetto e con gli abiti che indossavano contemporaneamente durante la cerimonia nel mondo reale. Gli ospiti della cerimonia virtuale hanno partecipato tramite PC, scaricando il software e creando un avatar.

Come sposarsi nel metaverso?

Per capire come sposarsi nel metaverso bisogna avere coscienza di cos’è il metaverso e come funziona. Cercando di semplificare il concetto, il metaverso è un insieme di mondi digitali 3D che combina più elementi della tecnologia come realtà aumentata, blockchain e realtà virtuale, in cui le persone possono entrare grazie a dispositivi tecnologici di realtà virtuale e aumentata (occhiali, visori…) e piattaforme ad hoc, interagire tra loro attraverso avatar digitali, partecipare a eventi, svolgere attività come se fossero nel mondo reale. Ad oggi il metaverso è un comparto su cui stanno investendo molte società e colossi (vedi Facebook) e, secondo Bloomberg Intelligence, il mercato potrebbe valere più di 800 miliardi di dollari entro il 2024.

Per organizzare un matrimonio nel metaverso oggi bisogna rivolgersi a società e startup del settore che pianificano nozze e altri eventi in ambienti digitali. Oltre ai già citati OVER e Virbela, ne esistono altre come ad esempio Rose Law Group, che a febbraio ha organizzato le nozze nel metaverso di Decentraland per Ryan e Candice Hurley, una coppia che ha deciso di rinnovare i voti con un meta-matrimonio con anelli in versione NFT e contratto di meta-matrimonio.

Cerimonie e ricevimenti di matrimonio nel metaverso danno la possibilità ricreare in un ambiente virtuale l’evento tenuto di persona oppure di spaziare con la creatività, sfruttando al massimo i vantaggi e le infinite possibilità offerti dal metaverso. Se nel mondo reale una coppia vuole sposarsi tra pochi intimi o non può permettersi una cerimonia pomposa, nel metaverso può invitare fino a migliaia di persone, scegliere location pazzesche o impossibili da raggiungere nella realtà, e creare un avatar in forma perfetta e con look impeccabile, a partire dall’abito da sposa. D’altronde l’alta moda è già arrivata nel metaverso: a marzo si è tenuta la prima Metaverse Fashion Week su Decentraland, e tra i tanti la designer Elie Saab ha presentato capi della sua linea per lo shop virtuale.

Senza considerare che sposarsi nel metaverso vuol dire, per gli invitati, la possibilità di partecipare - virtualmente - anche se si è malati o si vive dall’altra parte del mondo.

Una coppia indiana che a febbraio ha ospitato il ricevimento di nozze nel metaverso con l’aiuto della startup TardiVerse ha persino creato l’avatar del defunto padre della sposa. “Mio suocero è morto lo scorso aprile” ha detto l’uomo alla CNN. “È qualcosa che possiamo fare solo nel metaverso”.

Ovviamente anche le nozze nel metaverso hanno un costo. Patrick Perry, direttore delle vendite e delle partnership di Virbela, ha affermato che il costo di organizzare un evento nel metaverso “dipende da ciò che vuoi”, aggiungendo, “se c’è un ingegnere che costruisce una sala da ballo, allora il costo aumenta”, e si può andare da poche migliaia di dollari a ben oltre 10.000 dollari.

Come funzionano i matrimoni nel metaverso

I matrimoni nel metaverso sono legali? La risposta è no: anche se divertenti e innovative, le nozze celebrate in un mondo immersivo virtuale, per essere legalmente valide, hanno bisogno di una cerimonia a sostegno nel mondo reale.

Se è infatti possibile celebrare il matrimonio online, da remoto, se in presenza di un celebrante e di testimoni, la questione diventa un po’ più complessa quando si parla di matrimoni nei videogiochi e nel metaverso. Un motivo, come affermato dall’American Marriage Ministries (chiesa aconfessionale che ordina le persone online in modo che possano officiare matrimoni per amici e familiari), è che le persone che intendono sposarsi devono mostrare il loro vero aspetto durante la celebrazione del matrimonio, e non apparire come avatar digitali o qualsiasi cosa che può alterare le loro sembianze.

Iscriviti a Money.it