Manovra e risparmiatori truffati: le novità

Cristiana Gagliarducci

16/11/2018

16/11/2018 - 15:58

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Le ultime novità della manovra sul fronte risparmiatori truffati. Presentato emendamento della Lega sul testo

La manovra avrà a cuore anche i risparmiatori truffati.

A calcare sull’argomento un emendamento presentato nella giornata odierna, con il quale la Lega ha richiesto di poter allargare la platea dei beneficiari dei risarcimenti.

Le novità della manovra pensate per i risparmiatori truffati si sono accompagnate a quelle ieri definite per tutelare le BCC dalle oscillazioni dello spread Btp-Bund.

Manovra e risparmiatori truffati: l’emendamento

A spiegare le nuove misure previste dall’emendamento è intervenuto oggi Massimo Bitonci, sottosegretario all’Economia, che ha calcato sull’eguaglianza tra risparmiatori, soggetti da mettere nelle stesse condizioni e sotto lo stesso grado di tutela.

L’obiettivo è, come accennato, quello di estendere la platea di coloro che potranno avere accesso alle procedure di ristoro includendo anche i possessori di quote partecipative, un riferimento esplicito ai risparmiatori di Banca Popolare di Vicenza.

Secondo quanto previsto dall’emendamento, la manovra di bilancio permetterà di accelerare le tempistiche di rimborso e aumenterà le somme stanziate per ampliare le percentuali di ristoro. Il 30% pattuito oggi non sarà considerato come acconto.

“Acceleriamo i tempi di erogazione e incrementiamo lo stanziamento finanziario per aumentare la percentuale del ristoro attraverso ulteriori disponibilità fino a 2,5 miliardi provenienti da fondi dormienti”.

La proposta della Lega sulla manovra permetterà ai citati risparmiatori truffati di proporre azioni contro banche e Autorità di vigilanza per ottenere il risarcimento della parte di danno non rimborsata dal fondo ad hoc previsto dalla Legge di Bilancio.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.