Lotus svela un’auto elettrica da 2 milioni di dollari

La compagnia britannica ha presentato una “supercar” elettrica da 1.900 cavalli che costa più di 2 milioni di dollari. I dettagli

Lotus svela un'auto elettrica da 2 milioni di dollari

In settimana Lotus ha presentato la sua Evija, “supercar” elettrica da 1.900 cavalli e dalle potenzialità infinite. Con un costo che supera i 2 milioni di dollari e una mise piuttosto appariscente, la vettura potrebbe rappresentare un nuovo punto di partenza per Lotus, un marchio solitamente noto per la produzione di auto sportive agili, di misura ridotta e a prezzi non troppo elevati.

I prezzi per la Elise, ad esempio, partono da circa 40.000 dollari, mentre l’Evora 400, unico modello Lotus attualmente disponibile negli Stati Uniti, resta sotto i 100.000 dollari. In più, tutti i modelli non vantano di solito una grande potenza.

Tutt’altra storia invece l’Evija, alimentata a batteria e pubblicizzata come “la più potente vettura da strada del mondo”: 1.900 cavalli, da zero a 100 km/h in meno di tre secondi e in grado di superare abbondantemente i 300 km/h.

A detta dell’amministratore delegato, Phil Popham, la Lotus Evija è un’automobile “come nessun altro”:

“Ristabilirà il nostro marchio nei cuori e nelle menti degli appassionati di auto sportive e sul palcoscenico automobilistico mondiale, aprendo la strada a una lunga serie di modelli visionari”.

Lotus svela un’auto elettrica da 2 milioni di dollari

La Lotus Evija andrà a fare concorrenza ad altre vetture elettriche molto costose come la Pininfarina Battista e la Rimac C_Two.

La nuova auto è stata realizzata grazie alla collaborazione di Williams Advanced Engineering, una società britannica impegnata nello sviluppo di auto da corsa elettriche di Formula E.

Pur distanziandosi dagli standard dell’azienda, l’Evija contiene alcuni dei tratti caratteristici del marchio. Il fondatore della Lotus, Colin Chapman, ha dato ai designer di Williams Advanced Engineering istruzioni di “semplificare” e “aggiungere leggerezza”.

Per questioni di aerodinamicità Evija non ha specchietti retrovisori sulle portiere, ma compensa questa lacuna con telecamere poste sui parafanghi e sul tetto.
Oltre a velocità e potenza, vanta anche “la ricarica più veloce al mondo”, potendo caricare fino all’80% della sua capacità in 18 minuti.

Lotus spera di garantire alla macchina 400 chilometri di autonomia con una sola sessione di ricarica. La batteria è montata dietro ai sedili.

Solo poco tempo fa Lotus ha lavorato con Tesla per dar vita all’originale Tesla Roadster.
Ora la compagnia ha in programma di moltiplicare i suoi modelli, includendo - tra gli altri - un SUV crossover. L’Evija sarà realizzata presso l’impianto di Hethel, in Inghilterra, a partire dal prossimo anno.

Iscriviti alla newsletter Motori per ricevere le news su Auto Elettriche

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.