Lotteria 2021: bisogna conservare gli scontrini?

Rosaria Imparato

3 Febbraio 2021 - 17:57

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Lotteria 2021, per partecipare e riscuotere i premi non c’è bisogno di conservare gli scontrini: per controllare i propri biglietti virtuali e le estrazioni basterà accedere all’area riservata dell’apposito portale.

Lotteria 2021: bisogna conservare gli scontrini?

Lotteria 2021, la nuova riffa di Stato è partita il 1° febbraio e in molti si stanno chiedendo se c’è il bisogno di conservare gli scontrini.

Per ogni euro di spesa -per pagamenti rigorosamente elettronici- si ha diritto a un biglietto virtuale, una volta esibito il proprio codice lotteria.

Per partecipare alla lotteria, così come per riscuotere i premi, non c’è bisogno di conservare gli scontrini: vediamo perché.

Lotteria 2021: bisogna conservare gli scontrini?

I cittadini maggiorenni e residenti in Italia possono tirare un sospiro di sollievo: non c’è alcun bisogno di conservare gli scontrini per partecipare alla nuova riffa di Stato, in vigore dal 1° febbraio 2021.

Per partecipare alla lotteria sono necessarie due cose:

  • essere in possesso del proprio codice lotteria;
  • aver pagato con mezzi di pagamento tracciabili.

Non ci sono altri adempimenti particolari e non bisogna conservare tutti gli scontrini degli acquisti effettuati.

Per riscuotere i premi, invece, bisogna dover provare di aver pagato secondo le modalità previste, ovvero:

  • carte di credito;
  • carte di debito;
  • bancomat;
  • carte prepagate;
  • carte e app connesse a circuiti di pagamento privativi e a spendibilità limitata.

Bisognerà quindi presentare l’estratto conto o un documento analogo, per dimostrare di aver pagato cashless.

Lotteria degli scontrini 2021: come controllare biglietti ed estrazioni

La prima estrazione è fissata all’11 marzo 2021, data in cui saranno assegnati i primi 10 premi da 100.000 euro per i consumatori e da 20.000 euro per i negozianti.

I cittadini possono controllare i propri biglietti tramite l’area riservata del portale lotteria, dove è inoltre possibile indicare la propria PEC, per la notifica della vincita, il proprio indirizzo email e numero di telefono.

Se lo scontrino che ci hanno rilasciato al momento dell’acquisto reca indicazione del nostro codice lotteria, dovrebbe essere stato correttamente registrato e inoltrato all’Agenzia delle Entrate: di conseguenza, la memorizzazione nel sistema lotteria dovrebbe essere andata a buon fine.

Il portale lotteria consente di tenere traccia anche degli scontrini validi, per i quali è stato acquisito il codice ed il pagamento è stato effettuato in modalità cashless, con carte o bancomat.

Argomenti

# IVA

Iscriviti alla newsletter

Money Stories