Leasing immobiliare: chiarimenti sulla rettifica della detrazione IVA

Rettifica decennale della detrazione IVA per i contratti di leasing immobiliare: ecco i chiarimenti forniti dall’Agenzia delle Entrate con la risposta all’interpello pubblicata il 17 settembre 2018

Leasing immobiliare: chiarimenti sulla rettifica della detrazione IVA

L’Agenzia delle Entrate il 17 settembre 2018 ha fornito chiarimenti in merito alla rettifica decennale della detrazione IVA per i contratti di leasing immobiliare.

L’interpello riguarda una data società costituita nel 2006 e che si occupa dell’acquisto tramite contratti di locazione finanziaria di aree fabbricabili e fabbricati destinati a diversi scopi tra cui abitazioni, scuole, alberghi, cinema e ospedali.

Viene premesso che i canoni relativi ai contratti di locazione finanziaria effettuati dalla società e citati nell’interpello sono stati assoggettati ad IVA in misura ordinaria, imposta che la società ha regolarmente detratto per intero.

Ora, la società vorrebbe modificare il regime fiscale relativo alle operazioni attive di leasing immobiliare avvalendosi della regola generale di esenzione pertanto domanda all’Agenzia delle Entrate se per tale mutamento debba procedere alla rettifica della detrazione IVA.

Leasing immobiliare e rettifica della detrazione IVA: chiarimenti delle Entrate

Con la risposta n. 3 del 17 settembre 2018 l’Agenzia delle Entrate ha precisato che non va rettificata la detrazione IVA assolta sui canoni di leasing nel caso in cui la società conceda a sua volta in locazione gli immobili, prevedendo inizialmente l’imponibilità dei canoni per poi mutare il regime fiscale delle operazioni realizzate a valle (da imponibili a esenti).

Il caso in questione riguarda una società che si occupa dell’acquisto anche tramite contratti di locazione finanziaria di aree fabbricabili e terreni. Tale società ha stipulato tre tipi di leasing finanziario relativi a:

  • unità immobiliari facenti parte di un fabbricato;
  • lavori di ristrutturazione sulle medesime unità immobiliari di cui sopra;
  • unità immobiliari facenti parte di un altro fabbricato da assoggettare ad intervento di riqualificazione e adeguamento funzionale.
Agenzia delle Entrate - risposta n. 3 del 17 settembre 2018
La risposta all’interpello con i chiarimenti forniti dall’Agenzia delle Entrate in merito alla rettifica decennale della detrazione IVA per i contratti di leasing immobiliare.

Leasing immobiliare: detrazione IVA solo dopo l’acquisto effettivo

L’Agenzia delle Entrate ha chiarito che la rettifica della detrazione IVA deve essere effettuata tenendo conto del momento di acquisto o ultimazione dei beni immobili da parte delle società scisse, al di là delle modalità di acquisizione degli stessi.

Viene precisato inoltre che in caso di assegnazione di immobili acquisiti mediante contratto di leasing per i quali sia stata esercitata l’opzione d’acquisto, ai fini del computo del periodo decennale di rettifica della detrazione si deve fare riferimento alla data di esercizio del diritto di acquisto del bene da parte della società utilizzatrice. È infatti da quel momento che decorre il periodo decennale di “tutela fiscale”.

Occorrerà quindi valutare se in presenza di determinate circostanze i beni immobili si possano considerare effettivamente acquistati prima della data di esercizio del diritto di acquisto in sede di riscatto finale.

Tali circostanze possono configurarsi ad esempio nel caso in cui il maxi canone iniziale risulti di importo eccessivamente elevato rispetto all’ammontare totale della locazione finanziaria.

Iscriviti alla newsletter "Fisco" per ricevere le news su IVA

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.