La Commissione europea mette al bando TikTok

Enrica Perucchietti

24 Febbraio 2023 - 08:00

La richiesta di disinstallare la app cinese dai cellulari dei dipendenti è legata alla necessità di proteggere i dati e aumentare la sicurezza informatica. La delusione di TikTok per la decisione.

La Commissione europea mette al bando TikTok

Dopo le indiscrezioni della stampa a riguardo, l’esecutivo europeo ha confermato che la Commissione europea ha chiesto a tutti i suoi dipendenti di disinstallare entro il 15 marzo la app del social network cinese, TikTok, dai dispositivi aziendali e da quelli personali.

«La Commissione europea è un’istituzione e come tale ha un forte focus sulla protezione della sicurezza informatica ed è su questo che abbiamo preso questa decisione», ha spiegato il commissario europeo per il Mercato interno Thierry Breton in un incontro con la stampa. «Siamo estremamente attenti a proteggere i nostri dati», ha concluso. La decisione sul bando a TikTok, ha chiarito, è stata presa dal commissario Ue Johannes Hahn.

Il personale avrà, dunque, una ventina di giorni di tempo per disinstallare la app dal proprio telefonino: «Questa è una decisione specifica e interna della Commissione, non per tutti gli altri o per gli Stati membri», ha specificato Eric Mamer, portavoce della Commissione europea.

La richiesta di disinstallare TikTok dai cellulari dei dipendenti è legata alla necessità di proteggere i dati della Commissione e aumentare la sua sicurezza informatica. Sono settimane che l’esecutivo europeo ha acceso i riflettori sulla sicurezza di TikTok, dopo l’allarme già sollevato negli Stati Uniti, con un divieto di utilizzo sui dispositivi governativi.

Ricostruzioni di stampa hanno parlato anche dell’uso del social per spiare i giornalisti. A gennaio il ceo di TikTok Shou Zi Chew si era recato a Bruxelles per incontrare diversi commissari europei. Tra gli altri il commissario alla Giustizia Didier Reynders gli aveva chiesto di conformarsi alle norme sulla privacy.

La delusione di TikTok per la decisione della Commissione europea è accompagnata da una precisazione sulla sicurezza dei dati che la piattaforma cinese, a suo dire, garantisce a milioni di persone: "Abbiamo contattato la Commissione - spiega il portavoce di TikTok - per mettere le cose in chiaro e spiegare come proteggiamo i dati dei 125 milioni di persone che sono su TikTok ogni mese in tutta l’Unione europea.

Iscriviti a Money.it

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo