Italia: vendite al dettaglio tornano in calo

Italia: vendite al dettaglio di settembre in primo piano

Italia: vendite al dettaglio tornano in calo

Italia: le vendite al dettaglio rilevate nel mese di settembre sono state rese note.

Come si può leggere nel nostro Calendario Economico, il dato mensile è passato da una variazione dell’8,2% a -0,8%.

Su base annuale, le vendite al dettaglio hanno registrato un 1,3% , in confronto con il precedente 1,0%.

L’Istat ha rilevato che, rispetto ad agosto 2020, le vendite al dettaglio sono calate soprattutto per quanto riguarda i beni non alimentari dell’1,3% in valore e dello 0,7% in volume. Stabile, invece, il livello dei beni alimentari.

Da evidenziare, nella nota dell’istituto, che nel terzo trimestre 2020, le vendite al dettaglio sono aumentate a livello congiunturale del 13,9% in valore e del 13,7% in volume, con il balzo dei beni non alimentari (+28,8% in valore e +27,4% in volume). In calo, invece, i beni alimentari (-0,7% in valore e -0,4% in volume).

Su base tendenziale a settembre:

“si registra un aumento delle vendite dell’1,3% in valore e dell’1,5% in volume. Le vendite dei beni alimentari crescono sia in valore sia in volume (rispettivamente +3,8% e +2,6%), quelle dei beni non alimentari sono in calo in valore (-0,6%) e in aumento in volume (+0,8%).”

Nel settore non alimentare, spiccano le vendite in Dotazioni per l’informatica, telecomunicazioni, telefonia (+10,6%) e Utensileria per la casa e ferramenta (+7,2%).

In netta diminuzione, invece, le vendite per Calzature, articoli in cuoio e da viaggio (-8,7%), Giochi, giocattoli, sport e campeggio (-7,2%) e Cartoleria, libri, giornali e riviste (-7,1%).

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO

2105 voti

VOTA ORA