Isolamento Covid, nuove regole a settembre: quarantena ridotta e asintomatici subito liberi con un tampone negativo

Giacomo Andreoli

25 Agosto 2022 - 10:55

condividi

In arrivo la circolare ministero della Salute con le nuove regole Covid: si riduce la durata dell’isolamento a casa e gli asintomatici potrebbero non dover attendere più 7 giorni per il tampone.

Isolamento Covid, nuove regole a settembre: quarantena ridotta e asintomatici subito liberi con un tampone negativo

Ancora una volta le regole Covid stanno per cambiare. Nonostante ci siano decine di migliaia di casi e oltre cento morti in media ogni giorno, il ministero della Salute a giorni varerà una circolare, che potrebbe rendere meno stringenti le condizioni della quarantena per i positivi, a partire da quelli asintomatici.

Con il virus oramai considerato quasi alla stregua di una forte influenza e le morti concentrate per lo più tra i molto fragili o nella fascia di popolazione anziana (over 85), spesso non sufficientemente protetti dai vaccini (in diversi casi senza tutte e quattro le dosi), la tendenza è ad alleggerire ancora le restrizioni.

I tempi in cui la pandemia metteva i brividi, insomma, sono lontani. Le nuove regole dovrebbero entrare in vigore a partire da inizio settembre. Vediamo nel dettaglio quanti giorni dovrebbe durare d’ora in poi l’isolamento per tutti i contagiati da Covid-19.

I dati del contagio: Rt in crescita

I dati del contagio, attualmente, parlano di un indice Rt in ripresa, dallo 0,7 di inizio mese all’attuale 0,9. In particolare i fisici, gli statistici e gli epidemiologici del sito CovidTrends parlano di una salita dallo 0,85 del 13 agosto all’attuale dato vicino all’1.

Nel frattempo Omicron continua a mutare: l’ultima sottovariante che si sta espandendo è la BA.2.75, la cosiddetta “Centaurus”, esaminata per la prima volta al mondo da alcuni ricercatori italiani. Lo studio è dell’Università dell’Insubria ed è stato pubblicato dall’European Journal of Internal Medicine. Secondo gli scienziati del nostro Paese si tratta di una mutazione che rende il virus molto efficiente nel legarsi ai recettori delle cellule umane e per questo potrebbe diventare la variante dominante a livello mondiale.

Covid, le nuove regole per i positivi con sintomi

Ad oggi un positivo con sintomi deve stare a casa per 21 giorni, mentre se smette di averli o è asintomatico fin dal principio, può fare un tampone (anche rapido) dopo sette giorni e solo se è negativo uscire di casa. Le nuove regole ridurranno la durata dell’isolamento per i positivi con sintomi a 15 o forse addirittura a 10 giorni. In pratica si potrà uscire dopo questo periodo in casa anche senza un tampone negativo.

Le nuove regole per gli asintomatici

Per quanto riguarda gli asintomatici, invece, potrebbero non essere più necessario attendere sette giorni per fare il tampone. I malati senza sintomi, infatti, dovrebbero poter fare il tampone (rapido o molecolare) in qualsiasi momento e, appena negativi, uscire tranquillamente di casa senza problemi.

Tutte queste regole, poi, dovrebbero rendere più facili le operazioni di voto per le elezioni politiche del 25 settembre, mentre ad oggi un milione di italiani rischierebbe di avere difficoltà (nonostante la possibilità del voto domiciliare).

Isolamento Covid, quando arriva la circolare?

Prima di emanare la circolare, comunque, i tecnici del ministero attendono l’ultimo parere degli esperti, che si baseranno sugli ultimi dati scientifici disponibili e sull’evoluzione della curva dei contagi e dei decessi (con focus sui tipi di soggetti coinvolti) negli ultimi mesi. Questo per poi poter dare il via libera ai provvedimenti nei prossimi giorni, così da farli entrare in vigore a settembre (possibilmente già all’inizio del mese).

Iscriviti a Money.it