Isee smarrito: ecco come recuperare facilmente l’attestazione e la Dsu

Simone Micocci

8 Giugno 2022 - 13:01

condividi

Cosa fare se non si trova più l’Isee? Recuperare l’attestazione ed eventualmente la Dsu è semplice e immediato; ecco come fare.

Isee smarrito: ecco come recuperare facilmente l'attestazione e la Dsu

Se avete smarrito l’attestazione Isee, oppure la Dsu contenente tutti i vostri dati sensibili, non avete nulla da temere: una volta acquisite dall’Inps, infatti, queste rimangono negli archivi dell’Istituto ed è possibile recuperarle in ogni momento.

Tant’è che per le richieste di bonus e agevolazioni presentate direttamente all’Inps non è necessario allegare ogni volta l’attestazione Isee.

Tuttavia, aver smarrito l’attestazione cartacea dell’Isee potrebbe essere un problema per quei bonus e agevolazioni non di competenza dell’Istituto, come ad esempio quando si deve effettuare l’iscrizione all’Università oppure si deve pagare la mensa scolastica. Vero che in alcuni casi il valore dell’Isee può anche essere autocertificato, ma chi ha smarrito il foglio dell’attestazione potrebbe avere difficoltà a ricordarne l’importo preciso. Quindi, anziché rischiare di commettere errori, è bene mettersi in moto per recuperare tale attestazione, potendo così utilizzarla in caso di bisogno. Vediamo come fare.

Come recuperare l’Isee rilasciato da caf e patronati

Chi ha richiesto l’Isee rivolgendosi da caf e patronati, in caso di smarrimento dello stesso può ritornare presso lo stesso ufficio per chiedere una nuova stampa dell’attestazione. Lo stesso vale per la Dsu.

Questo è sicuramente il sistema più semplice e veloce, ma non è il solo. Dovete sapere, infatti, che una volta acquisita dall’Inps l’attestazione Isee viene conservata nei sistemi informatici dell’Istituto (anche dopo la scadenza) e da qui è immediatamente recuperabile.

Come recuperare l’Isee online

Sia chi si è rivolto a caf e patronati, sia coloro che hanno richiesto l’Isee in autonomia, possono recuperare l’attestazione smarrita collegandosi al sito dell’Inps ed effettuando l’autenticazione - con Spid, Cie o Cns - all’area personale.

Una volta dentro, basta andare su “Prestazioni e servizi” e cliccare prima su “Tutti i servizi” e poi su “Isee post riforma 2015” per recuperare le informazioni di cui si ha bisogno. In alternativa potete scrivere direttamente “Isee post riforma 2015” nell’apposita barra di ricerca e cliccare sul primo risultato utile.

Qui è disponibile l’opzione “consultazione”: cliccando sul pannello della “ricerca avanzata” verrete reindirizzati nell’apposito servizio, dove indicando il vostro codice fiscale, o in alternativa il numero di protocollo Inps della Dsu, potrete recuperare facilmente l’ultima attestazione Isee, ossia quella in corso di validità.

Nel dettaglio, da qui si può scegliere se scaricare la Dsu completa, con tutte le informazioni dichiarate, oppure se si vuole recuperare la sola attestazione Isee, con il riepilogo del calcolo effettuato e il risultato finale dell’indicatore (qui le informazioni su come leggerla). E ancora, da qui si può anche recuperare la ricevuta di presentazione dell’Isee.

Per tutti e tre i documenti è anche possibile scaricare e stampare la versione tradotta in lingua tedesca.

Per recuperare le Dsu ai fini Isee scadute, rettificate, contestate, integrate, annullate e non attestabili, invece, bisognerà cliccare sull’apposito pulsante (in rosso, con su scritto “clicca qui”) che compare appena sopra l’attestazione in corso di validità.

Come recuperare l’Isee dall’applicazione per smartphone e tablet

La novità degli ultimi giorni è che un apposito servizio che consente la consultazione, ed eventualmente il recupero, dell’attestazione Isee è stato aggiunto sull’applicazione Inps Mobile, disponibile sia per il sistema operativo iOS che per Android.

Per chi ha installato l’applicazione Inps su smartphone o tablet, dunque, recuperare l’Isee diventa semplice e immediato: è sufficiente cliccare nel menù dei servizi e scegliere l’opzione “Consultazione Isee” per avere le risposte di cui si ha bisogno. Ovviamente, anche in questo caso è necessario prima autenticarsi con Spid o Cie.

Inps smarrito: bisogna fare la denuncia?

Se avete smarrito la cartellina contenente la Dsu e l’attestazione Isee e non ricordate dove, è sempre opportuno presentare una denuncia alle autorità. D’altronde, si tratta pur sempre di documenti contenenti dati sensibili, specialmente nel caso della Dsu (dove sono indicate tutte le informazioni su redditi e patrimoni).

La denuncia non è comunque essenziale per il recupero del documento dal sito dell’Inps, il quale si può scaricare e stampare tutte le volte di cui se ne ha bisogno senza dover fornire alcuna giustificazione.

Argomenti

# ISEE
# INPS

Iscriviti a Money.it