iPhone 14: tutto quello che c’è da sapere

Redazione Tecnologia

8 Settembre 2022 - 16:06

condividi

Scopriamo assieme le caratteristiche del nuovo smartphone di Apple, stavolta proposto in quattro versioni diverse: la base, la Plus, la Pro e la Pro Max

iPhone 14: tutto quello che c'è da sapere

Settembre è ormai da anni un mese caldissimo per gli appassionati dei prodotti Apple. Poco prima della fine dell’estate, l’azienda di Cupertino svela quali sono i nuovi dispositivi arriveranno sugli scaffali dei negozi di elettronica nel prossimo futuro, facendo sognare a occhi aperti i suoi fan. Anche quest’anno la tradizione è stata rispettata: durante l’evento Far Out, svoltosi presso lo Steve Jobs Theater di Cupertino, Apple ha mostrato al mondo i nuovi iPhone 14, oltre all’Apple Watch Pro e agli AirPods 2.

Andiamo a scoprire assieme le caratteristiche degli smartphone di ultima generazione, che sembrano pronti a dare un importante scossone all’intero settore.

Le caratteristiche degli iPhone 14

Come da consuetudine, Apple non ha presentato un singolo smartphone, ma una vera e propria famiglia di dispositivi, diversi l’uno dall’altro per caratteristiche e prezzi. Si parte dal modello base, l’iPhone 14, per arrivare ai modelli Plus (uguale a quello standard, ma più grande), Pro (più performante) e Pro Max (nel quale le caratteristiche del Pro si sposano con delle dimensioni maggiori e una batteria più capiente). Come si può notare, stavolta Apple ha rinunciato all’idea di una variante Mini.

L’iPhone 14 misura 6,1 pollici ed è basato sul system on a chip Apple 15 Bionic, lo stesso presente negli iPhone 13, che però è stato migliorato per l’occasione. Infatti, ora la GPU può contare su un core in più rispetto alla versione standard del modello precedente (proprio come già avvenuto per le sue versioni Pro e Pro Max). Il modello Plus condivide le stesse caratteristiche tecniche, ma ha delle dimensioni maggiori: 6,7 pollici.

Non sono disponibili informazioni certe sulla capienza della batteria, ma sembra probabile che potrebbe essere di almeno 3.240 mAh. Sono certi, invece, il supporto alla ricarica rapida a 20 W via cavo e a 15 W via Wireless MagSafe.

Il comparto fotografico

A fare degli importanti passi avanti è soprattutto il comparto fotografico che ora può contare su una fotocamera principale con pixel grandi 1,9 micrometri (mentre i MP restano sempre 12). L’apertura è f/1,5, c’è la stabilizzazione ottica dell’immagine e un miglioramento del 49% per quanto riguarda le fotografie fatte in condizioni di scarsa illuminazione. Quest’ultime diventano più precise anche grazie a Photonic Engine, un nuovo algoritmo di elaborazione delle immagini.

La fotocamera TrueDepth frontale può contare su un’apertura f/1,9, che la rende più ampia di quella presente sugli iPhone 13. Per quanto riguarda i video, con la “action mode” è possibile migliorare la stabilizzazione dell’immagine, caratteristica molto utile per le riprese più movimentate.

Un occhio di riguardo alla sicurezza

Sul fronte della sicurezza, Apple ha deciso di investire parecchio per rendere i nuovi iPhone 14 degli strumenti in grado di aiutare i loro proprietari nei momenti più difficili. Proprio come gli Apple Watch di ottava generazione, anche i nuovi smartphone del colosso di Cupertino potranno rilevare gli incidenti affidandosi agli accelerometri e ai giroscopi di cui sono dotati. Non manca, inoltre, un inedito sistema di comunicazione satellitare di emergenza, che renderà possibile inviare dei messaggi in modo rapidissimo, selezionando alcune opzioni visualizzate sullo schermo durante una situazione di emergenza. Funzionerà solo all’aperto.

Inoltre, il servizio “Dov’è” permetterà di sfruttare la connettività satellitare per localizzare dispositivi e accessori compatibili. In un primo momento sarà disponibile soltanto negli Stati Uniti e in Canada, ma in futuro dovrebbe arrivare anche in altri Paesi. Sarà incluso gratis per due anni dal momento dell’acquisto dello smartphone. Per ora non sono noti i prezzi del servizio.

Data di uscita, colorazioni e prezzi degli iPhone 14 e 14 Plus

In Italia, l’iPhone 14 sarà disponibile dal 16 settembre (ma preordinabile dal 9 settembre) e potrà essere trovato nei negozi in cinque colorazioni, chiamate Blu, Red, Mezzanotte, Viola e Galassia. Il prezzo per la versione base, quella da 128 GB, sarà di 1.029 €. Si sale a 1.159 € per il modello con 256 GB e a 1.419 € per quello da 512 GB.

L’iPhone 14 Plus, invece, sarà disponibile dal 7 ottobre, ma anche in questo caso sarà possibile preordinarlo a partire dal 9 settembre. I suoi colori saranno gli stessi del modello base. Ecco i prezzi:
1.179 € per la versione da 128 GB
1.309 € per quella da 256 GB
1.569 € per quella da 512 GB

Le caratteristiche uniche di iPhone 14 Pro e Pro Max

Se l’unica differenza esistente tra l’iPhone 14 e la sua versione Plus sono le dimensioni, lo stesso non vale per i modelli Pro e Pro Max. La caratteristica che balza subito all’occhio è l’assenza del notch classico, sostituito da due fori, uno dei quali, dalla forma rotonda, ospita la fotocamera frontale, mentre l’altro, più allungato, contiene i sensori per il Face ID, il sistema di riconoscimento facciale di Apple. Il nome di questa nuova “area” dello smartphone è Dynamic Island. Come suggerisce il nome, si tratta di una zona perennemente attiva che mostra informazioni legate alle app in background, tramite dei nuovi widget dinamici. È un modo comodo per avere sempre sott’occhio tutte le informazioni utili.

Entrambi gli smartphone sono basati sul display Super Retina Always-On con ProMotion. A differenziarli sono solo le dimensioni: 6,1 pollici per l’iPhone 14 Pro e 6,7 pollici per il Pro Max. Grazie al display engine, il refresh rate automatico è sempre compreso tra 1 Hz e 120 Hz. Passi avanti importanti anche sul fronte dell’illuminazione, che può arrivare a 2.000 nit all’aperto.

La batteria potrà contare su un’autonomia fino a 23 ore di riproduzione video nel 14 Pro, che si estenderà a 29 ore per il Pro Max.

Processore A16 Bionic e comparto fotografico

Il cambiamento più importante si trova sotto la scocca ed è legato alla presenza del nuovo processore A16 Bionic, che può contare su un processo a 4 nanometri con CPU a 6 core, due dei quali interamente dedicati alle prestazioni e in grado di garantire un risparmio energetico del 20% in più rispetto agli iPhone 13. Gli altri 4 core, invece, mantengono l’efficienza del dispositivo a livelli ottimali, consumando un terzo dell’energia necessaria per alimentare «i chip proposti dalla concorrenza». Inoltre, l’A16 Bionic è affiancato a un Neural Engine a 16 core.

Anche sul fronte del comparto fotografico si riscontrano delle differenze importanti tra gli iPhone 14 e 14 Plus e Pro e Pro Max. La camera principale sfrutta sempre il Photonic Engine, ma può contare su 48 MP e su un sensore quad-pixel il 65% più largo rispetto a quello di iPhone 13 Pro. Sono presenti anche una fotocamera ultra grandangolare da 12 MP, una fotocamera tele, un sensore frontale TrueDepht f/1,9 e un nuovo flash True Tone con 9 led.

Data di uscita, colorazioni e prezzi degli iPhone 14 Pro e 14 Pro Max

Gli iPhone 14 Pro e Pro Max saranno disponibili in quattro colorazioni diverse, chiamate Viola Scuro, Nero Siderale, Argento e Oro. Entrambi saranno disponibili dal 16 settembre e preordinabili dal 9 settembre.
Ecco i prezzi dell’iPhone 14 Pro:

  • 1.339 € per la versione da 128 GB;
  • 1.469 € per quella da 256 GB;
  • 1.729 € per quella da 512 GB;
  • 1.989 € per quella da 1 TB.

Infine, scopriamo assieme i prezzi dell’iPhone 14 Pro Max:

  • 1.489 € per la versione da 128 GB;
  • 1.619 € per quella da 256 GB;
  • 1.879 € per quella da 512 GB;
  • 2.139 € per quella da 1 TB.

Gli iPhone 14 avranno il carrellino per le Sim fisiche?

È importante sottolineare che in Europa tutti i modelli di iPhone 14 avranno ancora il carrellino per Sim fisiche. Negli Stati Uniti, invece, questa caratteristica sarà assente e i device saranno compatibili solo ed esclusivamente con le eSIM. Una scelta peculiare, ma che per il momento non riguarda in alcun modo il Vecchio Continente.

Argomenti

# iPhone
# Apple

Iscriviti a Money.it