Infrastructure as a service, IaaS: cos’è e come si usa

Niccolò Ellena

20/04/2022

21/04/2022 - 12:51

condividi

Che si tratti di Pmi o multinazionali, tutte le aziende hanno necessità di avere un cloud scalabile e sicuro, ed è perciò che molte aziende scelgono i servizi IaaS

Infrastructure as a service, IaaS: cos'è e come si usa

Con as-a-service si indicano dei servizi di cloud computing gestiti da un provider esterno per conto dell’utente. Ne esistono di tre tipologie: Infrastructure-as-a-service (Iaas), ossia un servizio che fornisce al cliente server, archivi e risorse informatiche virtuali disponibili su internet; il Platform-as-a-Service (PaaS), che consegna al cliente un’infrastruttura su cui creare, testare e distribuire le proprie applicazioni; e infine Software-as-a-Service (SaaS), che consente agli utenti di connettersi ad app basate sul cloud tramite Internet e usarle.

In particolare, con Infrastructure-as-a-Service (IaaS) si intende un servizio che fornisce la virtualizzazione, lo storage, la rete e i server, eliminando l’esigenza di avere un data center fisico ed evitando all’utente tutte le attività di aggiornamento e manutenzione necessarie per tali componenti.

I metodi di pagamento del servizio

Il costo del cloud e dei relativi servizi può variare in base ad alcune variabili. I metodi di pagamento principali sono generalmente definiti pay-per-use, pay-as-you-stay, pay-as-you-go e abbonamento.

Nel primo caso, l’azienda o l’utente pagano in base alle risorse che usano sul cloud mentre nel secondo caso il prezzo pagato è quantificato in base alle ore in cui si usa effettivamente il servizio.

La terza soluzione è pay-as-you-go, con il quale l’azienda e l’utente pagano solamente quando il server è in esecuzione.

Per l’abbonamento, infine, l’utente paga su una base mensile o annuale un costo fisso al quale corrisponde un determinato servizio.

I vantaggi presentati dalle modalità di fruizione a consumo (e quindi non in abbonamento) sono principalmente due: non è richiesto un pagamento quando si inizia a usare il servizio ed è possibile elargire il pagamento in maniera dilazionata.

D’altra parte è anche necessario tenere presente che pagando solamente in base allo spazio che si usa può essere difficile quantificare la cifra in anticipo, rendendo questa una variabile difficile da pronosticare.

I vantaggi del servizio Infrastructure-as-a-service

Per quale motivo un utente dovrebbe scegliere di utilizzare questo servizio? Questo modello risulta essere conveniente per le aziende perché elimina il costo di configurazione e gestione di un data center fisico, rendendo conveniente la migrazione al cloud.

I modelli di sottoscrizione con pagamento in base al consumo (pay-as-you-use) usati dai provider di IaaS contribuiscono alla riduzione dei costi e della manutenzione dell’hardware e permettono al team IT di concentrarsi sulle attività essenziali.

Affidarsi a una soluzione IaaS diventa conveniente soprattutto quando il carico di lavoro di un’azienda aumenta in maniera importante, infatti consente di applicare la scalabilità globale e gestire i picchi nella domanda di risorse accelerando la distribuzione di risorse IT ai dipendenti in qualsiasi parte del mondo.

Grazie inoltre all’esperienza del provider con la soluzione IaaS non è necessario gestire e aggiornare software e hardware o risolvere i problemi dei device. Con un contratto appropriato, il provider di servizi assicura che l’infrastruttura sia affidabile e soddisfi i requisiti del servizio.

il servizio fornito da IaaS consente, infine, di recuperare i dati in caso di incidenti o di furto grazie ai backup.

A chi è utile il servizio IaaS?

A poter sfruttare IaaS sono sia le grandi che le piccole aziende. Ciò è dovuto principalmente alla moltitudine di utilizzi che si possono fare di questo servizio.

Per le Pmi è molto utile poiché abbatte nettamente i costi di costruzione di una infrastruttura cloud, con capacità di storage e analisi, demandando al provider la manutenzione di questi aspetti.

Allo stesso modo è utilissimo anche per le grandi aziende con servizi quali archiviazione, backup e disaster recovery, ma anche high performance computing, particolarmente necessario per le aziende più grandi.

Argomenti

# Cloud

Iscriviti a Money.it