Fungo nero, cosa sappiamo della nuova epidemia che colpisce i guariti dal Covid-19 in India

Mario D’Angelo

23 Maggio 2021 - 18:11

condividi

Il Paese più colpito dal coronavirus al mondo è alle prese con una nuova epidemia. I medici spiegano il legame con il Covid-19.

Fungo nero, cosa sappiamo della nuova epidemia che colpisce i guariti dal Covid-19 in India

L’India, violentemente colpita dal coronavirus, è alle prese con una seconda epidemia dovuta a una letale infezione, la mucormicosi, chiamata comunemente “fungo nero”. Dopo essere stata riscontrata in casi in 15 dei 28 stati indiani, il governo locale ha dichiarato quella del fungo nero una nuova epidemia.

L’infezione, normalmente piuttosto rara, ha un tasso di mortalità del 50%, e alcune persone vengono salvate grazie alla rimozione di un occhio. Negli ultimi mesi è stato registrato un aumento esponenziale di questa malattia, con migliaia di casi soprattutto fra i pazienti guariti dal Covid-19.

Fungo nero, infezione colpisce i guariti dal Covid

Secondo i medici, citati dalla BBC, c’è un chiaro legame fra il fungo nero e gli steroidi utilizzati per la cura del Covid. Le persone affette da diabete sono particolarmente a rischio.

L’infezione colpirebbe in un periodo fra i 12 e i 18 giorni successivi alla guarigione. Parlando con BBC, il primario dell’ospedale di Maharaja Yashwantrao, il dottor VP Pandey, ha detto che l’80% dei pazienti ha bisogno di immediato intervento. I casi di mucormicosi sono passati da otto di una settimana fa a 185 di sabato 22 maggio.

Gli anni passati, ha precisato Pandey, si registravano al massimo uno o due casi in 12 mesi. In India, al momento, sono stati registrati oltre 8.800 casi di fungo nero, oltre la metà dei quali negli stati occidentali di Gujarat e Maharashtra.

L’infezione da fungo nero è diventata adesso più pericolosa del Covid-19. Se i pazienti non sono curati tempestivamente e adeguatamente, il tasso di mortalità può salire fino al 94%. I costi della terapia sono alti, e le medicine sono poche”, ha aggiunto Pandey.

La maggior parte dei pazienti affetti da mucormicosi sono di sesso maschile e guariti dal Covid. Quasi tutti sono stati curati con steroidi, e hanno patologie pregresse come il diabete.

Cosa è la mucormicosi

I funghi o miceti sono organismi separati dal regno vegetale e animale. In natura sono presenti praticamente ovunque, anche all’interno del corpo umano. Giocano un ruolo molto importante nell’ecosistema insieme ai batteri, riducendo la materia organica in forme semplici. Ne esistono moltissimi e variegati tipi, incluse le muffe, il lievito e i funghi. Alcuni di loro, come la candida e il criptococco, generano infezioni negli esseri umani.

La mucormicosi è un’infezione provocata da un particolare tipo di muffa, solitamente quando viene inalata. Non si può trasmettere da persona a persona.

Argomenti

# India

Iscriviti a Money.it