iPad Pro 2018 vs iPad Pro 2017: differenze, quale modello scegliere?

iPad Pro 2018 è arrivato: ecco il confronto con la versione 2017 del tablet Apple, dimensioni e specifiche per capire quale modello scegliere.

iPad Pro 2018 vs iPad Pro 2017: differenze, quale modello scegliere?

I nuovi iPad Pro 2018 hanno fatto il loro debutto qualche giorno fa e sono in vendita ufficialmente negli Apple Store e in tutti i negozi specializzati. Ma cosa cambia rispetto a iPad Pro 2017?

In molti in possesso della precedente versione della serie iPad Pro si staranno chiedendo quanto valga la pena passare al nuovo, e più costo, modello del tablet Apple quali sono le differenze sostanziali tra i due device.

Se anche voi siete tra questi (oppure siete indecisi su quale dispositivo scegliere) cerchiamo di capire insieme quale nuove specifiche e sono introdotte da iPad Pro 2018 rispetto al vecchio modello, andando ad analizzare le differenze, i nuovi display e le nuove funzionalità in quello che, a detta di Apple, è l’iPad definitivo in grado di sostituirsi in tutto e per tutto a un PC.

iPad Pro 2018 vs iPad Pro 2017: il prezzo

Prima di tutto il prezzo, vero tasto dolente per i nostri portafogli quando parliamo di prodotti Apple. Gli iPad Pro non fanno eccezione, e i nuovi modelli arrivano a toccare i mille euro per la versione da 13 pollici, fino ad arrivare ai 2000 euro per la versione più completa e con più memoria.

Una fascia di prezzo decisamente alta per l’utenza media, a cui potrebbe venire in soccorso proprio iPad Pro 2017: il modello dello scorso anno infatti ha un prezzo di partenza di 739 euro e arriva poco sopra i 1000 euro per la versione da 512 GB (il prezzo di partenza di iPad Pro 2018 in versione maxi, in pratica).

Scopri Apple: ecco i nuovi iPad Pro, MacBook Air e Mini 2018

iPad Pro 2018 vs iPad Pro 2017: schermo e design

Quello che salta subito all’occhio dei nuovi iPad Pro 2018 è indubbiamente lo schermo: disponibile in due versioni, da 11 e 12,9 pollici, il nuovo device dice addio alle cornici ingombranti di iPad Pro 2017 diventando di fatto il primo tablet Apple a tutto schermo (seguendo la linea dettata dalla iPhone X, Xs, Xs Max e iPhone XR).

La versione da 11 pollici di iPad Pro 2018 monta un display da 2388 x 1668 pixel di risoluzione, mentre la versione maxi si presenta con 2732 x 2048 pixel, entrambi in LCD Liquid Retina. In pratica parliamo di uno schermo davvero simile, se non identico, rispetto all’iPad Pro 2017 da 10,5 pollici (attualmente disponibili solo in questa grandezza).

Ma qualcos’altro si fa notare rispetto al passato, ed è l’assenza del tasto Home in favore del Face ID e del riconoscimento facciale per lo sblocco del dispositivo.

Se iPad Pro 2018 si presenta con schermi più grandi rispetto alla precedente versione, esso può vantarsi di dimensioni più contenute proprio grazie all’assenza di cornici che aumentano il display e riducono il volume complessivo del dispositivo.

Rispetto a iPad Pro 2017, il nuovo tablet è più piccolo del 25% con uno spessore di 5,9 mm contro i 6,1 mm del predecessore. Cambiano anche i bordi, ora leggermente più curvi e meno squadrati.

Assenti nella nuova versione l’ingresso jack audio per le cuffie e la porta lightining, sostituita da USB C in grado di ricaricare anche il nostro iPhone tramite cavo, oltre a permettere la connessione con uno schermo esterno o una fotocamera.

iPad Pro 2018 si presenta in due colorazioni, argento e grigio siderale, rispetto alle quattro di iPad Pro 2017 che includono anche oro e oro rosa.

Leggi anche iPad Mini 5: uscita, novità e caratteristiche

Face ID vs Touch ID

Come abbiamo sottolineato, i nuovi iPad Pro 2018 hanno detto addio al vecchio e caro tasto Home, sostituto dal Face ID montato nella parte superiore dei nuovi modelli.

Chi si è già abituato all’uso del Face ID su iPhone X e superiori saprà già come muoversi: niente tasto Home vuol dire fare affidamento sulle Gesture, il nuovo modo di navigare in iOS 12 introdotto da Apple negli smartphone di ultima generazione.

In questo caso a vincere potrebbero essere anche le preferenze personali: chi preferisce navigare in iOS con il vecchio tasto home dovrebbe scegliere iPad Pro 2017, favorito anche dal riconoscimento dell’impronta digitale che da anni è una sicurezza dei device Apple di vecchia scuola.

D’altro canto, iPad Pro 2018 presenta un Face ID migliorato rispetto al passato, superiore persino a quello di iPhone Xs e Xs Max grazie alla capacità di riconoscimento facciale anche quando il dispositivo viene utilizzato in orizzontale.

Leggi Come scrivere tutto maiuscolo su iPhone e iPad

iPad Pro 2018 vs iPad Pro 2017: potenza e performance migliori

Il nuovo iPad Pro 2018 può contare sul nuovo chip octa-core A12X Bionic, che garantisce una velocità raddoppiata in termini grafici che permette ai professionisti di poter manipolare file digitale anche enormi come foto da 3GB (con una densità di pixel estremamente alta) senza alcun rallentamento o lag.

iPad Pro 2017 può contare sul comunque buono chip A10X: certo, il nuovo iPad Pro 2018 garantisce indubbiamente le migliori prestazioni della linea iPad, con una velocità di calcolo superiore e inarrivabile rispetto al modello dello scorso anno.

Niente di trascendentale ovviamente, iPad Pro 2017 resta comunque un’ottima macchina per lavorare, quindi la scelta in termini di performance verte sempre su quanto pensate di lavorare via tablet e per quale tipologia di lavoro: un grafico o un illustratore farebbe meglio a investire sull’ultimo modello.

Non solo velocità, iPad Pro 2018 si avvale anche di un altro strumento indispensabile: la nuova Apple Pencil. Migliore rispetto al passato, con la possibilità di ricaricarsi (ed essere trasportata ovunque) attaccandosi all’iPad tramite magnete.

La nuova Apple Pencil è leggermente superiore rispetto al passato, ed è compatibile solo con l’ultima versione di iPad Pro: attenzione quindi, in fase d’acquisto, a valutare bene i pro e i contro di questo accessorio unico della linea Pro.

Iscriviti alla newsletter "Tech" per ricevere le news su iPad

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.