Hoverboard: dove si può guidare per non rischiare una multa

Multe per chi guida gli hoverboard su strada o sui marciapiedi: ecco quali sono le norme del Codice della Strada che ne disciplinano l’utilizzo e le sanzioni previste per chi non le rispetta.

Hoverboard: dove si può guidare per non rischiare una multa

L’hoverboard si può guidare su strada? No, perché il Codice della Strada né vieta la guida sia sulla carreggiata che sui marciapiedi destinati ai pedoni.

Per chi non rispetta le regole è prevista una sanzione che va dai 25€ ai 99€ che potrebbe essere ben più alta per gli hoverboard che superano determinate velocità (6 km/h).

E in molte città - vista l’alta diffusione degli hoverboard specialmente tra i più giovani - la Polizia Locale sta cominciando ad applicare le regole sanzionando tutti quei casi che possono creare situazioni di pericolo, ovvero quando si guida senza rispettare le norme del Codice della Strada.

Prima di comprare l’hoverboard ai figli, quindi, i genitori dovrebbero essere a conoscenza delle norme che ne disciplinano la guida; per questo motivo abbiamo deciso di scrivere questo articolo di approfondimento con tutte le informazioni su dove si può e non si può guidare un hoverboard.

Codice della Strada: dove sono vietati gli hoverboard

Per chi non lo sapesse gli hoverboard sono dei piccoli mezzi di trasporto a due ruote autobilancianti, dove per muoversi basta spingersi leggermente in avanti o indietro (il movimento infatti è azionato da un sensore di peso situato sulla pedana e da un giroscopio).

Questo è diventato molto in voga specialmente tra gli adolescenti tant’è che ormai le strade, i marciapiedi e anche gli spazi chiusi come i centri commerciali ne sono pieni.

Nel Codice della Strada non si parla esplicitamente di hoverboard, poiché questi vengono fatti rientrare nella categoria generica degli “acceleratori di andatura”, insieme agli skateboard, ai rollerblade e ai monopattini.

È l’articolo 190 del Codice della Strada a stabilire le regole per un uso corretto di questi mezzi, vietandone la circolazione sulla carreggiata (comma 8) e sugli spazi riservati ai pedoni (comma 9) come ad esempio i passeggeri.

Dove guidare l’hoverboard per non rischiare una multa? Come stabilito dal Codice della Strada, quindi, gli Hoverboard si possono guidare solamente in quegli spazi a loro appositamente dedicati, come ad esempio nei parchi (dove concesso) e sulle piste ciclabili, ma anche negli spazi privati come giardini e cortili. Vietato invece l’uso nei centri commerciali.

Le sanzioni

Per chi non rispetta queste regole permettendo ai figli di guidare l’hoverboard per strada o sul marciapiede, è prevista una sanzione amministrativa con importo variabile dai 25€ ai 99€.

Questo vale per gli hoverboard che possono raggiungere la velocità massima di 6 km/h; per chi la supera la sanzione può essere persino più alta.

Infatti, come stabilito dalla direttiva 2002/24/CE i veicoli a motore con velocità massima superiore ai 6 km/h - a meno che non si tratti di velocipedi a pedalata assistita - vanno compresi nella categoria dei ciclomotori e dei motoveicoli e come tali si possono guidare su strada solo se omologati e assicurati.

Ad un giovane di Trento che guidava un hoverboard con queste caratteristiche, infatti, è stata applicata una sanzione totale di 1.500€ vista la mancanza della polizza assicurativa (849€ di multa) del certificato di circolazione (155€) della targa (77€) e del casco (81€).

Naturalmente se a guidare l’hoverboard è un minorenne la sanzione viene comminata al genitore, il quale ha anche il dovere di risarcire eventuali danni provocati a terzi.

Iscriviti alla newsletter "Lavoro" per ricevere le news su Codice della strada

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.