Guerra commerciale ripartirà domani: Cina ha rotto accordi

La guerra commerciale è ripartita: la Cina ha rotto gli accordi, domani gli USA imporranno nuovi dazi contro Pechino

Guerra commerciale ripartirà domani: Cina ha rotto accordi

La guerra commerciale tra gli USA e Cina si è riaccesa.

I rapporti tra le due potenze si sono complicati ancora nelle ultime ore e hanno messo nuovamente a tappeto la maggior parte degli indici asiatici che in alcuni casi hanno bruciato più del 3%.

Sugli ultimi sviluppi della guerra commerciale è intervenuto lo stesso Donald Trump, che ha giustificato le sue recenti minacce con la nuova posizione adottata da Pechino nelle trattative.

“Vedete le tariffe che stiamo introducendo? Lo stiamo facendo perché hanno rotto gli accordi,”

ha dichiarato Trump con riferimento ad alcune interessanti indiscrezioni delle ultime ore.

Guerra commerciale: cosa è successo?

Diverse fonti di stampa USA hanno tentato di far luce sulla questione. Stando agli ultimi rumor, la Cina avrebbe fatto marcia indietro su alcuni accordi commerciali raggiunti di recente con gli USA.

Il motivo? Da ricercare nelle pressioni esercitate da Trump sulla Fed: qualche tempo fa il Presidente ha chiesto alla banca centrale di tagliare i tassi di interesse e di introdurre un nuovo Quantitative Easing lasciando trapelare (agli occhi della Cina) un certo grado di debolezza dell’economia. Da qui l’inversione di marcia di Pechino che ha suscitato però le ire di Washington.

Il Vicepresidente cinese volerà negli USA oggi, ma l’incontro non cancellerà l’acredine esplosa tra le due potenze.

“Hanno rotto gli accordi. Non posso farlo. Pagheranno per questo,”

ha tuonato Donald Trump, che lo scorso weekend ha minacciato di introdurre nuovi dazi contro Pechino e di alzare quelli già esistenti nel tentativo di dare una scossa ai negoziati.

Una mossa, quella, che ha colto di sorpresa i mercati finanziari e ha accantonato le previsioni dei più ottimisti, pronti ad accogliere un nuovo accordo commerciale nell’arco di qualche giorno.

Molto probabilmente nella giornata di domani Donald Trump passerà dalle parole ai fatti e alzerà i dazi su $200 miliardi di beni cinesi dal 10% al 25%. Da Pechino, intanto, il Governo si è già detto pronto a reagire a questa possibile escalation.

La guerra commerciale che nelle ultime settimane si era avvicinata al punto di svolta si è oggi riaccesa. Il terzo capitolo dello scontro partirà domani. Parola di Donald Trump.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Guerra commerciale

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.