Giorni di ferie: si contano anche sabato e domenica?

Isabella Policarpio

08/06/2021

08/06/2021 - 12:03

condividi

Nelle ferie si contano i giorni di riposo? In alcuni casi - che vedremo - il sabato e la domenica devono essere conteggiati in quanto considerati giorni feriali. Ecco quando e le regole di calcolo.

Giorni di ferie: si contano anche sabato e domenica?

Sabato e domenica sono da comprendere nel conteggio delle ferie? E i giorni di riposo infrasettimanali? Fare il calcolo delle ferie non è semplice come si possa pensare e, tra i dubbi più comuni, c’è proprio il conteggio dei sabati e delle domeniche.

Non c’è una risposta univoca, molto dipende dalla tipologia di contratto: precisamente se l’impegno settimanale del lavoratore è spalmato su 5 giornate, dal lunedì al venerdì, oppure su turni compresi i weekend.

Ecco cosa sapere per procedere al calcolo.

Il sabato e la domenica sono contati come ferie?

Con l’estate alle porte molti lavoratori sono alle prese con il conteggio dei giorni di ferie rispetto alle ore maturate e a quanto previsto dal contratto collettivo di appartenenza.

Per chi lavora dal lunedì al venerdì, il sabato e la domenica sono considerati giorni di riposo non lavorativi. Questa è la regola generale, tuttavia i criteri di calcolo delle ferie dipendono dal CCNL applicato dall’azienda e possono non essere omogenee.

Nella maggior parte dei casi sabato e domenica non sono conteggiati nel computo annuale dei giorni feriali ma, per non sbagliare, è buona norma leggere attentamente la contrattazione collettiva e gli usi aziendali.

Generalmente quando i turni settimanali sono organizzati su 5 giorni, ad esclusione del sabato e della domenica, il monte ferie a disposizione del lavoratore può essere ridotto rispetto ad altre professioni che prevedono la turnazione 7 giorni su 7 (ad esempio gli operatori socio sanitari), ma senza poter mai scendere al di sotto delle 4 settimane l’anno, che il limite inderogabile fissato dalla legge.

Nelle due settimane di ferie consecutive si contano sabato e domenica?

Ogni lavoratore ha diritto di godere di almeno due settimane consecutive di astensione dal lavoro nel periodo estivo dal 1° giugno al 30 settembre. Tale periodo, in presenza di specifiche condizioni aziendali, può essere ridotto oppure si può prolungare a 30 mesi il periodo entro il quale il dipendente può fruire delle 4 settimane di ferie.

Nel conteggio delle 2 settimane di ferie bisogna considerare 14 o 10 giorni (senza i sabati e le domeniche)? A tal proposito occorre fare una distinzione:

  • due settimane sono 14 giorni di ferie, più due domeniche, nel caso di dipendenti con sabato lavorativo;
  • due settimane consecutive sono 14 giorni di ferie più 4 - ovvero 2 sabati e 2 domeniche - nel caso di sabato e domenica non lavorativo.

Sabato e domenica ed eventuali giorni festivi vanno considerati nel conteggio finale delle ferie ma non saranno scalati dal monte ore complessivo maturato nel corso dell’anno. Ricapitolando, per un lavoratore con turni settimanali dal lunedì al venerdì, due settimane di ferie corrispondono a 10 giorni di ferie e non 14, significa che quei giorni in più potranno essere fruiti in un altro periodo dell’anno.

Iscriviti a Money.it