Giorgia Meloni: “abolizione reddito di cittadinanza per evitare l’aumento IVA”

Anna Maria D’Andrea

20 Giugno 2019 - 19:39

condividi

Giorgia Meloni al Festival del Lavoro 2019: se Fratelli d’Italia fosse al Governo troverebbe parte dei 23 miliardi di euro necessari per evitare l’aumento IVA abolendo il reddito di cittadinanza.

Abolire il reddito di cittadinanza per reperire parte di quei 23 miliardi di euro necessari per evitare l’aumento dell’IVA. Questa la ricetta dell’On. Giorgia Meloni, tra gli ospiti protagonisti della prima giornata del Festival del Lavoro 2019.

Il tema del futuro del lavoro è al centro della decima edizione del Festival organizzato dal Consiglio Nazionale e dalla Fondazione Studi Consulenti del Lavoro che Money.it sta seguendo in diretta.

Il futuro si presenta particolarmente impegnativo per il Governo Lega M5S e, tra i vari rischi, c’è l’attivazione delle clausole di salvaguardia IVA che porterebbe ad un’aumento pericoloso delle aliquote dell’imposta sui consumi.

Mentre avanzano diverse ipotesi su come evitare l’aumento dell’IVA che incombe dal 2020, la ricetta dell’On. Giorgia Meloni è chiara: se al Governo ci fosse una coalizione di Fratelli d’Italia si partirebbe dall’abolizione del reddito di cittadinanza, misura cardine del M5S.

Giorgia Meloni: reddito di cittadinanza misura sbagliata

Il reddito di cittadinanza è secondo il leader di Fratelli d’Italia una misura sbagliata sul piano culturale: non si può mettere sullo stesso piano chi può e chi non può lavorare. Il ruolo dello Stato dovrebbe essere invece quello di fare solidarietà ed aiutare chi a causa di situazione di invalidità non è in grado di lavorare.

Secondo Giorgia Meloni, il paradosso del reddito di cittadinanza è che

“ad un trentenne disoccupato viene concesso di percepire fino a 780 euro di reddito al mese, mentre in caso di invalidità è riconosciuta una pensione di 270 euro.”

Il giudizio dell’On. Meloni sul reddito di cittadinanza è tutt’altro che positivo:

si tratta in sostanza di una misura inutile e che non riuscirà a combattere il fenomeno della disoccupazione.

Abolire il reddito di cittadinanza per evitare l’aumento IVA: la ricetta FI

Non è il reddito di cittadinanza che serve all’Italia ma serve invece che lo Stato sappia creare lavoro. Serve assistenza e solidarietà:

“il lavoro non si crea spendendo miliardi di euro che non producono niente, ma bisogna mettere le persone in condizione di farlo

La povertà non si abolisce con un decreto, così come il lavoro non si crea con un decreto.”

L’abolizione del reddito di cittadinanza e l’utilizzo delle risorse ad oggi stanziate per la misura principe del Movimento 5 Stelle per evitare l’aumento dell’IVA sarebbe quindi il primo passo di Fratelli d’Italia. Un avvertimento, tenuto conto delle cattive acque nelle quali naviga il Governo ibrido Lega-M5S

Iscriviti a Money.it