Forze Armate, opportunità di lavoro da Amazon: ecco perché si assumono militari

Forze Armate, Amazon favorisce il reinserimento nel mercato del lavoro: nuove opportunità per gli (ex) militari.

Forze Armate, opportunità di lavoro da Amazon: ecco perché si assumono militari

Amazon Italia assume Forze Armate; la notizia è stata data dal quotidiano La Repubblica che ha scovato un annuncio di lavoro pubblicato su LinkedIn nel quale si cercano anche “militari ed ex militari”.

Un annuncio che in parte ha sorpreso, in quanto stupisce che il colosso dell’e-commerce sia alla ricerca di personale che ha avuto un trascorso come militare (ma si fa riferimento anche a militari in servizio).

È stato Amazon stesso, però, a fare chiarezza sul tema spiegando perché - in Italia e nel mondo - si favorisce l’assunzione di coloro che hanno un’esperienza militare per lavorare presso i siti di produzione e logistica dell’azienda. Una buona notizia specialmente adesso che per le Forze Armate, viste le novità normative, il futuro lavorativo sembra essere sempre più incerto.

Amazon assume le Forze Armate: anche in Italia si cercano ex militari

L’annuncio pubblicato su LinkedIn (che probabilmente riguarda l’assunzione presso i magazzini di Rovigo e Colleferro per i quali si stimano, entro il 2020, fino a 1.400 assunzioni) ha destato molto clamore visto che sembra strano che un’azienda come Amazon prediliga l’assunzione di ex militari per i propri centri di logistica.

In altri Paesi, però, questa è ormai un’abitudine; ad esempio, da tempo negli Stati Uniti si è scelto di puntare su coloro che hanno servito la patria per la gestione dei magazzini, in quanto l’azienda ritiene che la formazione ricevuta durante l’addestramento e il servizio militare si presti perfettamente per quello che è il ruolo che si andrà a ricoprire presso i vari centri di logistica.

Ecco perché già in altri Paesi ci sono molti ex militari assunti presso Amazon, i quali ricoprono il ruolo di “warriors” occupandosi della gestione degli ordini, delle consegne e dell’intero funzionamento del magazzino.

Un esperimento riuscito che verrà ripetuto anche in Italia; l’annuncio pubblicato su LinkedIn, quindi, sarà solamente il primo di una lunga serie di opportunità di lavoro rivolte agli ex militari, ma anche a coloro che al momento sono in servizio e desiderano congedarsi per accettare l’offerta di impiego rivolta da Amazon.

Amazon assume le Forze Armate: la politica aziendale

A spiegare meglio il perché nell’annuncio di lavoro di Amazon si parli espressamente di militari è stata l’azienda stessa tramite una nota inviata a La Repubblica.

Nel dettaglio, Amazon conferma di impiegare centinaia di veterani e riservisti negli uffici e nei magazzini dislocati in tutta Europa, con il numero in costante crescita. È dal 2017, infatti, che l’azienda ha dato il via libera al programma di supporto agli ex militari.

L’obiettivo dell’azienda è chiaro: “sensibilizzare le opportunità che l’azienda può offrire agli ex militari”.

Non è la sola assunzione (che ovviamente rappresenta una buona opportunità), in quanto bisogna segnalare anche il coinvolgimento e lo sviluppo di questi dipendenti i quali saranno supportati dall’Affinity Group, ossia un network di colleghi che condividono lo stesso passato da militari e sono connessi con organizzazioni che si occupano di beneficenza e ricollocamento di ex-militari.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Forze Armate

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.