Ferrari Daytona SP3: motore, prestazioni, foto

Marco Lasala

22/11/2021

22/11/2021 - 10:18

condividi

Motore V12 aspirato da 840 cavalli, velocità massima 340 km/h: la Ferrari Daytona SP3 è la nuova «Icona» che affiancherà le Ferrari Monza SP1 e SP2.

Ferrari Daytona SP3 è la nuova “Icona” di Maranello. Presentata in occasione delle Finali Mondiali Ferrari 2021, è una limited edition che affiancherà le Monza SP1 ed SP2.

Ferrari Daytona SP3 rende omaggio alla storia, alla 24 ore di Daytona del 1967, quando il brand del Cavallino Rampante compì un’impresa storica in occasione della prima gara del Campionato Mondiale Sport Prototipo, piazzando tre vetture sul podio.

Il suo nome vuole sottolineare lo stretto legame con il passato, la sua conformazione Targa con tetto rigido rimovibile e il suo motore ricordano la mitica 330 P3.

Ferrari Daytona SP3: motore V12 aspirato da 840 cv

Ferrari Daytona SP3 Ferrari Daytona SP3

Ha un cuore potentissimo, un dodici cilindri aspirato da 6,5 litri capace di sprigionare una potenza di 840 cavalli a 9.250 giri al minuto per una coppia massima di 697 Nm a 7.250 giri al minuto, il cambio automatico è un doppia frizione a 7 marce che assicura cambiate fulminee.

Si tratta di un propulsore dalla potenza record, un risultato reso possibile grazie all’adozione di bielle in titanio che hanno permesso un alleggerimento del 40% rispetto all’acciaio e all’utilizzo di nuovi pistoni. L’albero motore è stato lavorato e riequilibrato per una riduzione di peso del 3%, nuova è la pompa dell’olio a cilindrata variabile, tramite una elettrovalvola è possibile variare la cilindrata della pompa in funzione del numero di giri e carico.

Il telaio in materiali compositi è stato realizzato con le stesse tecnologie utilizzate in Formula 1, una soluzione questa sino a oggi riservata solo alla LaFerrari, l’ultima vera hypercar di Maranello.

L’utilizzo di materiali compositi quali la fibra di carbonio T800 distesa a mano è stato riservato alla realizzazione della vasca, mentre della fibra T1000 è stata impiegata per portiere e brancardi, due aree fondamentali per la protezione dei passeggeri in caso d’impatto laterale. Specifici per questa versione sono anche i pneumatici Pirelli PZero Corsa, così come adeguato alle caratteristiche della vettura è il sistema SSC (acronimo di Side Slip Control) che lavorando con il Ferrari Dynamic Enhacer, migliora le prestazioni in curva.

Notevole è stato il lavoro dei tecnici di Maranello sullo spoiler posteriore, quest’ultimo è stato esteso il più possibile, verticalmente e longitudinalmente, al fine di non penalizzare la resistenza all’avanzamento. Sul fondo sono presenti dei “camini” che tramite un condotto a sviluppo verticale mettono in comunicazione il sottoscocca, interamente carenato, con due feritoie integrate nei parafanghi, ne deriva una massimizzazione della portata d’aria tra la zona anteriore e quella posteriore, per un triplice beneficio aerodinamico:

  • perfetto bilanciamento aerodinamico tra le diverse “zone” della vettura;
  • miglior carico aerodinamico posteriore;
  • lo spoiler posteriore beneficia di una portata d’aria extra.
Ferrari Daytona SP3 Ferrari Daytona SP3

Ferrari Daytona SP3: prestazioni da record

La casa del Cavallino Rampante per la sua nuova Icona dichiara performance da hypercar:

  • velocità massima superiore ai 340 km/h:
  • 0 - 100 km/h in 2,85 secondi;
  • 0 - 200 km/h in 7,4 secondi.

Prestazioni rese possibili anche grazie all’ottimo rapporto peso/potenza (1,77 kg/cv), la SP3 ha un peso a secco di 1.485 kg ripartito per il 44% all’anteriore e 56% al posteriore. Il serbatoio carburante ha una capacità di 86 litri, il rapporto di compressione è di 13,6:1.

Nell’abitacolo tante le soluzioni prese in prestito dalla nuova 296 GTB a cominciare dalla strumentazione full digital, la plancia è del tutto priva di comandi e pulsanti fatta eccezione per quelli del climatizzatore elettronico.

Lungo il tunnel centrale è presente il “cancelletto”, novità introdotta sulla SF90 Stradale e in questo caso reinterpretata, si tratta di una griglia che ricorda il classico selettore del cambio manuale delle sportive di Maranello degli anni ’90 e che ospita i comandi della trasmissione automatica (Retro, Manual, Drive e Parking).

Ferrari Daytona SP3 Ferrari Daytona SP3

I sedili anteriori fissi sono integrati nel telaio, i poggiatesta ancorati al monoscocca, la pedaliera è mobile.

Argomenti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti a Money.it