Sponsorizzato

Exchange vs Broker: come investire in criptovalute

Redazione

14 Settembre 2022 - 10:30

condividi

Le criptovalute sono valute digitali caratterizzate da un’elevata volatilità dei prezzi e per questo sono scelte da molti trader. Quali sono le principali modalità di investimento in questo mercato?

Exchange vs Broker: come investire in criptovalute

Le criptovalute sono divenute un mercato popolare principalmente grazie alla loro caratteristica di avere, in media, una volatilità superiore agli altri asset di investimento. Ciò ha reso queste valute digitali estremamente allettanti per molti investitori. Le due principali forme di investimento su questo mercato sono i crypto exchange e i broker di investimento.

Crypto exchange: compravendita diretta sul mercato

I Crypto exchange sono piattaforme che permettono ad acquirenti e venditori di scambiare criptovalute direttamente sul mercato. Alcuni exchange consentono di acquistare criptovalute solo utilizzando un’altra valuta digitale, mentre altri consentono trasferimenti di valuta fiat (quali sterline e dollari).

Essi forniscono alcuni indubbi vantaggi: uno dei principali punti di forza è la vasta gamma di offerte, in quanto gli investitori possono avere accesso a centinaia di token su un’unica piattaforma. Coloro che scelgono di effettuare transazioni su tali exchange, diventano proprietari a tutti gli effetti delle criptovalute acquistate, le quali vengono conservate nei cosiddetti exchange wallet. Infine, gli exchange permettono agli utenti di scambiare diversi token tra loro, permettendo ai trader di rispondere con flessibilità e rapidità ai mutamenti del mercato.

Tuttavia, la sicurezza può essere una fonte di preoccupazione per coloro che si rivolgono a tali piattaforme. Infatti, questi scambi non sono sempre un luogo sicuro in cui conservare i propri token: gli exchange di criptovalute spesso non hanno organismi di supervisione esterni che ne regolano la sicurezza. Inoltre, solitamente gli exchange non sono membri di fondi di garanzia, i quali hanno la finalità di tutelare, in tutto o in parte, il patrimonio degli investitori in caso di fallimento di tale istituto.
I numerosi attacchi hacker a svariati exchange sono la dimostrazione della fallace sicurezza di tali piattaforme. Ne è un esempio il secondo più grande cyber attacco, avvenuto nel Maggio 2022, a Ronin, una piattaforma blockchain di gaming, a cui sono stati sottratti 173.600 token ether e 25,5 milioni di dollari, per un valore di quasi $ 620 milioni. In altri casi, gli exchange stessi erano in mano a truffatori, i quali sono scomparsi con i token degli utenti. Ne è un esempio la vicenda di Onecoin, ritenuta la più grande truffa crittografica di tutti i tempi: tale piattaforma si è rivelata essere un gigantesco schema Ponzi, ed è riuscita a rubare circa 25 miliardi di dollari.

Broker di investimento

I broker di investimento sono un’interessante alternativa al trading sui crypto exchange. Essi agiscono come intermediari ed eliminano la complessità dall’acquisto di criptovalute, offrendo interfacce facili da usare, interagiscono con gli exchange per gli investitori.

Per quanto concerne gli strumenti offerti, solitamente i broker di investimento permettono di acquistare e vendere CFD (Contract For Difference), ossia Contratti per Differenza in italiano - strumenti derivati che consentono di speculare sul prezzo di altri strumenti finanziari, tra cui le criptovalute.

Fare trading di CFD su criptovalute presenta alcuni vantaggi: i Contratti per Differenza sono strumenti a leva, in quanto permettono di impegnare solo una parte del capitale necessaria per mantenere lo stesso livello di esposizione di un investimento tradizionale. Ad esempio, nel caso in cui un broker offra una leva 1:2 sui CFD su criptovalute, i trader necessiterebbero di impiegare il 50% del valore della transazione per effettuare un ordine. Tuttavia, va ricordato che il trading con leva comporta un rischio di investimento aggiuntivo, in quanto così come i guadagni presunti sono superiori, anche le potenziali perdite sono amplificate.

Inoltre, uno dei vantaggi del trading con strumenti derivati, quali i CFD, è la possibilità di andare short, ossia di investire nei ribassi del mercato. Grazie a questi strumenti infatti, gli investitori possono cercare opportunità d’investimento anche quando il prezzo di uno strumento scende. Ciò rende il trading molto più flessibile rispetto ad investire direttamente negli strumenti sottostanti.

La convenienza di tali piattaforme è indubbia. Tuttavia, alcuni broker addebitano commissioni più elevate rispetto agli exchange, a fronte del loro servizio. Inoltre, così come gli exchange, esistono broker regolamentati e non. Ovviamente, gli intermediari regolamentati offrono maggiori garanzie ai trader in termini di sicurezza dei fondi, ma presentano ad esempio alcune limitazioni nella loro utilizzo al fine di garantire maggiore sicurezza, come ad esempio il fornire una leva ridotta.

È anche necessario prestare attenzione ad eventuali restrizioni riguardanti lo spostamento delle criptovalute al di fuori dalla piattaforma stessa. Inoltre, nel caso dei CFD, è importante ricordare che, in quanto si tratta di uno strumento derivato basato sul prezzo dell’attività sottostante, non si diventa proprietari della criptovaluta, ma si specula solo sulla variazione del suo prezzo. Inoltre, mantenere posizioni aperte su CFD comporta commissioni giornaliere, dunque tali strumenti sono spesso scelti come investimento a breve termine e, pertanto, sono adatti solo a determinate tipologie di trader.

Nel caso sia interessato a rivolgerti ad un broker di investimento, ti suggeriamo questo articolo che contiene utili informazioni su “Come scegliere un intermediario finanziario?”.

Compiere scelte di investimento: quali fattori analizzare

Negli ultimi anni, il mercato delle criptovalute ha attirato una moltitudine di trader, speculatori e fondi di investimento, grazie all’elevata dinamicità dei prezzi di questi asset, che creano potenziali opportunità di grandi guadagni.

La criptovaluta Bitcoin è considerata l’indicatore dello stato di salute dell’intero mercato, in quanto vi è un sistema interconnesso per cui gli altri token digitali tendono a seguire e replicare i movimenti del cosiddetto “re delle criptovalute”. Inoltre, il mercato delle criptovalute è altamente suscettibile al cosiddetto «rumore informativo»: tale dinamica si verifica principalmente sui social media, in cui post e tweet di personaggi influenti e famosi possono avere un impatto significativo sui formazione dei prezzi anche delle più grandi criptovalute. Per questo motivo è estremamente importante seguire i più importanti eventi economici e finanziari, nel caso si sia intenzionati ad investire in queste attività finanziarie.

Il prezzo delle criptovalute può essere infatti fortemente influenzato da informazioni da parte delle principali autorità di regolamentazione, decisioni di ingresso o uscita dal mercato di grandi istituzioni e aziende, operazioni da parte delle cosiddette “balene”, ossia i maggiori possessori di Bitcoin, ed avanzamenti nella tecnologia blockchain, il meccanismo alla base delle criptovalute.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.