Eurogruppo oggi: di cosa si è discusso?

L’Eurogruppo di venerdì 11 settembre protagonista: tutti i temi trattati oggi

Eurogruppo oggi: di cosa si è discusso?

L’Eurogruppo di oggi, venerdì 11 settembre, è stato come di consueto un appuntamento da monitorare con attenzione sulla scia dei meeting di luglio, nei quali alla fine l’UE ha partorito il noto e discusso Recovery Fund.

I temi trattati sono stati comunque molteplici e sono stati separati in due sezioni distinte dell’incontro, prima in formato abituale e poi in formato inclusivo. Tra gli argomenti più attesi sicuramente la riforma del MES, fino ad ora messa in pausa a causa della pandemia.

Eurogruppo oggi: i temi affrontati nella prima parte

La prima parte dell’incontro, quella in formato abituale, è iniziata alle ore 09:00 italiane. Tra i temi previsti dall’agenda ufficiale dell’evento:

  • Discussione tematica: economia politica delle riforme
  • Il punto sulla situazione economica

Nel primo caso le discussioni si sono sviluppate sulla base di una nota già elaborata dalla Commissione europea. Dal documento i membri dell’Eurogruppo oggi sono stati chiamati ad analizzare gli elementi di economia politica in grado di facilitare l’entrata in vigore di nuove riforme e di massimizzare il loro impatto.

Nel secondo caso invece i ministri si sono preparati ad analizzare la crisi economica generata dal coronavirus e a studiare le risposte fornite sia a livello europeo che nazionale, evidenziando eventuali necessità di azione futura.

I temi della seconda parte: occhi sulla rifoma del MES

La seconda parte dell’Eurogruppo di oggi (quella in formato inclusivo) è iniziata alle ore 10:30 e si è incentrata sull’unione bancaria e sulla necessità di portare avanti il progetto.

Sul tavolo, secondo l’agenda iniziale, sarebbe dovuta arrivare anche la riforma del MES, Meccanismo Europeo di Stabilità, messa in pausa a causa del coronavirus e volta a:

  • introdurre un sostegno al Fondo di risoluzione unico entro l’anno 2023;
  • garantire la possibilità di introdurre anticipatamente questo sostegno;
  • erogare liquidità in caso di risoluzione.

“Apprezziamo la discussione sul Trattato MES e la questione correlata di anticipare l’entrata in vigore del sostegno per il Fondo di risoluzione unico. Voglio solo dare il benvenuto ai tuoi sforzi, Pascal, per far ripartire questi discorsi e portarli a una conclusione rapida e positiva.”,

ha dichiarato Gentiloni, ringraziando Donohoe senza però fornire particolari dettagli sulla riforma.

Anche l’Eurogruppo di oggi, comunque, è sin da subito risultato un evento da monitorare con grande attenzione.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories