Estratto di nascita: come richiederlo? Termini, scadenze e modalità

Come e dove richiedere l’estratto di nascita contenente le informazioni su paternità e maternità? Ecco una guida con tutte le informazioni utili.

Estratto di nascita: come richiederlo? Termini, scadenze e modalità

L’estratto di nascita è il documento dove sono indicate tutte le informazioni contenute nell’atto di nascita, compresa l’indicazione (se richiesta) della paternità e della maternità.

Generalmente viene richiesto per mutui, contratti e per il congedo di maternità ai fini INPS; il rilascio però è consentito solamente su richiesta dell’interessato, o dei genitori nel caso di minorenni.

Un documento molto importante perché oltre a contenere le informazioni indicate al momento della dichiarazione di nascita (come orario e luogo del parto) è completo di tutte le annotazioni successive, ossia le informazioni su eventuali matrimoni, divorzi o particolari tutele.

Di seguito una guida con tutte le informazioni necessarie per la richiesta dell’estratto di nascita: termini, scadenze e modalità per la presentazione della domanda.

Dove richiedere l’estratto di nascita

L’estratto di nascita deve essere richiesto esclusivamente al Comune dove è stata effettuata la dichiarazione di nascita.

Qualora nel frattempo sia avvenuta la trascrizione, cioè se l’atto di nascita è stato spostato nel Comune di residenza dei genitori, sarà a quest’ultimo che dovrete rivolgervi per l’estratto di nascita.

Il documento richiesto contiene tutte le informazioni indicate nell’atto di nascita ad eccezione delle generalità dei genitori. Affinché l’estratto contenga anche queste informazioni - “per l’esercizio di doveri o di diritti derivanti dallo stato di legittimità o di filiazione” - deve essere effettuata specifica richiesta dall’intestatario dell’atto (solo se maggiorenne) da un suo genitore (se minorenne) o da una persona da lui stesso delegata.

La richiesta deve essere presentata personalmente, quindi rivolgendosi direttamente all’ufficio di Stato Civile del Comune di interesse, fornendo il nome e cognome della persona per la quale si richiede l’estratto insieme al luogo e alla data di nascita.

L’estratto può essere richiesto anche in modalità telematica, per mezzo di uno dei seguenti strumenti:

  • per posta: allegando una copia del proprio documento d’identità e l’indirizzo in cui si intende ricevere l’estratto;
  • per fax: allegando sempre il documento d’identità, più il numero di fax dove volete ricevere la risposta;
  • per email: (all’indirizzo di posta del Comune di riferimento), allegando una copia del documento d’identità;
  • per mezzo di PEC.

Quanto costa?

L’estratto di nascita - anche se contenente i dati relativi a maternità e paternità - è esente da spese.

Quindi se vi recate personalmente al Comune di interesse non dovrete sostenere alcun costo per il rilascio, mentre se utilizzate la posta o il fax dovrete pagare solamente i costi del servizio.

Tempistiche per il rilascio

La consegna dell’estratto di nascita dipende dal Comune al quale si presenta la richiesta. Solitamente questa è immediata per tutti, ad eccezione di quando l’interessato è nato prima dell’informatizzazione del sistema.

Generalmente la consegna è differita per i nati prima degli anni ‘90, ma comunque non supera il 3° giorno dalla richiesta.

Prima di concludere è bene specificare che l’estratto di nascita una volta rilasciato ha una validità limitata, pari a 6 mesi.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Nascita

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.