Elezioni regionali 2023, chi vince in Lazio e Lombardia? Lo scenario del voto

Alessandro Cipolla

10 Febbraio 2023 - 11:11

Sondaggi a parte, alla vigilia del voto in Lazio e Lombardia appare chiaro chi potrebbe vincere alle elezioni regionali 2023: per il centrodestra si prospetta una doppietta.

Elezioni regionali 2023, chi vince in Lazio e Lombardia? Lo scenario del voto

Chi vincerà le elezioni regionali 2023? Con i sondaggi fermi questa è la domanda che sta animando le ultime battute della campagna elettorale che si sta svolgendo nel Lazio e in Lombardia, le due Regioni chiamate al voto domenica 12 e lunedì 13 febbraio.

Si tratta di un appuntamento elettorale molto delicato, sia per il “peso” delle due Regioni in ballo sia perché sarà il primo test elettorale dopo le elezioni politiche dello scorso 25 dicembre; sempre per le regionali, ad aprile si voterà anche in Friuli-Venezia Giulia mentre per il Molise ancora non è stata indicata una data: probabile a riguardo un accorpamento con le amministrative.

Tornando alle elezioni regionali che si svolgeranno domenica e lunedì, il centrodestra si presenterà compatto in entrambe le Regioni, mentre il Partito Democratico ha scelto di accordarsi con il Movimento 5 Stelle in Lombardia e con il terzo polo nel Lazio.

In barba ai sondaggi, anche in queste elezioni regionali il tanto chiacchierato “campo largo” del centrosinistra è rimasto tale solo sulla carta, con la divisione dei partiti attualmente all’opposizione in Parlamento che potrebbe rivelarsi un autentico regalo per il centrodestra.

Regionali 2023: chi vince nel Lazio?

Alle elezioni regionali la legge elettorale non prevede un ballottaggio e, di conseguenza, verrà eletto presidente il candidato capace di ottenere anche solo un voto in più rispetto agli altri sfidanti.

Alle elezioni regionali nel Lazio sono cinque i candidati in corsa: Francesco Rocca (centrodestra), Alessio D’Amato (Pd e terzo polo), Donatella Bianchi (M5s), Sonia Pecorilli (Partito Comunista) e Rosa Rinaldi (Unione Popolare).

Il centrodestra che già era considerato il grande favorito dai sondaggi, è stato ulteriormente avvantaggiato dal mancato accordo tra il Pd e il Movimento 5 Stelle che negli ultimi anni hanno governato insieme nel Lazio sotto la guida di Nicola Zingaretti.

Una divisione che in queste elezioni potrebbe risultare decisiva, visto che i 5 Stelle sono ben radicati nel Lazio e il Partito Democratico non sembrerebbe avere più quella forza per vincere, come avvenuto nel 2013 e nel 2018, anche senza i pentastellati.

Francesco Rocca così anche senza aver particolarmente brillato in questa campagna elettorale, sembrerebbe essere destinato a diventare il prossimo presidente del Lazio riportando il centrodestra alla guida della Regione.

La situazione in Lombardia

Alle elezioni regionali in Lombardia invece sono quattro i candidati in campo per la conquista del Pirellone: Attilio Fontana (centrodestra), Pierfrancesco Majorino (Pd e Movimento 5 Stelle), Letizia Moratti (lista civica e terzo polo) e Mara Ghidorzi (Unione Popolare).

In Lombardia, dove alle ultime politiche il tandem Azione-Italia Viva è finito in doppia cifra superando il Movimento 5 Stelle che invece si è fermato al 7%, il Partito Democratico farà squadra con i grillini mentre il terzo polo è rimasto fermo nella sua convinzione di appoggiare Letizia Moratti, ex assessore e vicepresidente da alcuni mesi fuoriuscita dal centrodestra.

Anche in questo Attilio Fontana, nonostante tutte le polemiche che hanno accompagnato la sua gestione del Covid, sembrerebbe avere la strada spianata verso una riconferma più per demeriti degli avversari che per meriti propri.

Il centrodestra così dovrebbe affermarsi di nuovo alle elezioni regionali in Lombardia, con la coalizione di governo che spera in una “doppietta” per bissare in queste elezioni regionali il successo ottenuto alle ultime politiche.

Iscriviti a Money.it

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo