Elezioni Avellino 2018, risultati ufficiali del ballottaggio Vincenzo Ciampi nuovo sindaco

I risultati ufficiali delle elezioni comunali ad Avellino: al ballottaggio tra Nello Pizza e Vincenzo Ciampi vincono i 5 Stelle. Affluenza definitiva del 50,32%.

Elezioni Avellino 2018, risultati ufficiali del ballottaggio Vincenzo Ciampi nuovo sindaco

Urne chiuse per le elezioni amministrative ad Avellino, dove è servito un ballottaggio in data domenica 24 giugno per eleggere il nuovo sindaco.

Cade a sorpresa il centrosinistra, con il candidato Nello Piazza che, dopo non essere riuscito a sfondare al primo turno fermandosi al 42,89%, è stato sconfitto nettamente al ballottaggio dal candidato del Movimento 5 Stelle Vincenzo Ciampi.

Il ballottaggio ad Avellino

Si è svolto in maniera regolare il voto ad Avellino per il ballottaggio tra Nello Pizza e Vincenzo Ciampi. Chi prenderà anche un solo voto in più dell’avversario diventerà il nuovo sindaco, mentre in caso di parità verrà eletto il candidato più anziano.

Affluenza definitiva del 50,32%. Risultati ufficiali dopo lo spoglio di 72 sezioni su 72.

  • Nello Piazza (csx) - 40,46%
  • Vincenzo Ciampi (M5S) - 59,54%

Scaduti i termini, ufficialmente nessun apparentamento ufficiale è stato siglato. Il civico Luca Cipriano e i candidati di centrodestra Sabino Morano e Dino Preziosi hanno però annunciato il loro sostegno a Vincenzo Ciampi, mentre per quanto riguarda la sinistra Nadia Arce non ha espresso preferenze.

Ora che il Movimento 5 Stelle è riuscito a ribaltare il risultato del primo turno, con i 18 consiglieri eletti tra le fila del centrosinistra Vincenzo Ciampi potrebbe ugualmente avere difficoltà a mettere assieme una maggioranza.

I risultati del primo turno

Si sono chiuse alle 23:00 le urne ad Avellino con l’affluenza definitiva che è stata del 71,19%. Questi sono i risultati definitivi dopo lo spoglio di 72 sezioni su 72.

  • Nello Pizza - 42,93%
  • Sabino Morano - 10,44%
  • Vincenzo Ciampi - 20,22%
  • Dino Preziosi - 6,40%
  • Nadia Arace - 4,20%
  • Luca Cipriano - 13,10%
  • Massimo Passaro - 2,10%
  • Giuliano Bello - 0,56%

    Oltre ad Avellino, nel 2018 si è votato in altri 761 comuni per il rinnovo delle amministrazioni locali. In Campania, non ci sono altri capoluoghi di provincia a essere interessati ma le urne si sono aperte anche in importante centri come Torre del Greco e Castellammare di Stabia.

La legge elettorale

Fatta eccezione per le regioni a statuto speciale dove possono esserci dei cambiamenti, la legge elettorale delle elezioni amministrative in Italia è di tipo stampo maggioritario.

Essendo Avellino un Comune con più di 15.000 abitanti, se nessun candidato al primo turno dovesse ottenere la maggioranza assoluta, allora si procederà a un ballottaggio tra i due più votati. Nel caso si dovesse verificare una perfetta parità nel testa a testa, sarà eletto sindaco il candidato più anziano.

Per garantire la formazione di una maggioranza solida e di conseguenza una sostanziale governabilità, alle liste collegate al candidato sindaco risultato vincitore verrà attribuito il 60% dei seggi. I restanti posti nel Consiglio verranno poi assegnati alle altre liste in maniera proporzionale.


Alla divisione dei seggi, nella città irpina si andranno a eleggere nel totale 32 consiglieri oltre al sindaco, saranno ammesse tutte le liste e i gruppi di liste di candidati che avranno superato la soglia di sbarramento del 3% dei voti validi.

I candidati

Sono otto in totale i candidati sindaco in queste elezioni comunali ad Avellino. Vediamo allora nel dettaglio chi sono e da quali partiti o liste verranno appoggiati domenica 10 giugno.

  • Nello Pizza - Partito Democratico, Davvero Avellino, Insieme Protagonisti, Avellino Rinasce, Avellino Democratica e Avellino Libera e Protagonista
  • Sabino Morano - Forza Italia, Lega, Democrazia Cristiana-UdC e Noi con Avellino
  • Vincenzo Ciampi - Movimento 5 Stelle
  • Dino Preziosi - Fratelli d’Italia e La Svolta Inizia da Te
  • Nadia Arace - Si Può
  • Luca Cipriano - Mai Più
  • Massimo Passaro - I Cittadini in Movimento
  • Giuliano Bello - CasaPound

Da quando è iniziata la cosiddetta Seconda Repubblica la città di Avellino è sempre stata amministrata dal Centrosinistra. L’attuale sindaco Paolo Foti però ha annunciato da tempo che non si ricandiderà per un secondo mandato.

Il Partito Democratico dopo tante discussioni ha deciso di puntare su Nello Pizza, avvocato proprio dello stesso Foti. Ci sarebbe già il sostegno dei Popolari con diverse liste che sono state allestite.

Non ci sarà nella maxi coalizione di Pizza parte della sinistra, che ha deciso di appoggiare la candidatura di Nadia Arace che al momento può contare sull’appoggio della lista Si Può. Luca Cipriano anche andrà per conto suo con Mai Più.

Spaccatura nel Centrodestra con Fratelli d’Italia che alla fine ha appoggiato la candidatura di Dino Preziosi, mentre tutto il resto della coalizione ha deciso di puntare su Sabino Morano.

Ha fatto la sua scelta il Movimento 5 Stelle: diverse erano state le liste che avevano fatto richiesta di idonietà, con funzionario tributario dell’Agenzia delle Entrate Vincenzo Ciampi che alla fine ha ottenuto la certificazione.


Candidato civico sarà l’avvocato Massimo Passaro con la sua lista I Cittadini in Movimento, mentre anche CasaPound sarà della partita schierando Giuliano Bello.

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti per ricevere le news su Elezioni amministrative 2018

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories