Brasile: le elezioni possono avere ricadute drammatiche sui mercati

Le elezioni presidenziali del 7 ottobre si preannunciano le più incerte nella storia del Brasile democratico, e il loro risultato dirà molto sul futuro di diversi mercati. L’analisi

Brasile: le elezioni possono avere ricadute drammatiche sui mercati

Il 7 ottobre si andrà al voto in Brasile.
Le imminenti elezioni presidenziali - in quella che è la più grande economia dell’America Latina - possono avere riflessi drammatici sui mercati, gli emergenti su tutti secondo molti osservatori.

L’appuntamento elettorale si presenta come il più imprevedibile dal ritorno alla democrazia del Paese, 30 anni fa. Le indagini sulla corruzione nel mondo politico hanno praticamente dominato l’agenda giornalistica nel corso dell’avvicinamento alle urne, con un elettorato apparso sempre più distante dalla schiera di figure governative che si propone di rappresentarlo.

Nel frattempo, le valute dei Paesi in via di sviluppo hanno sofferto tremendamente nelle ultime settimane, mentre le tensioni commerciali minacciano di costituire un freno alla crescita economica.
L’indice MSCI dei mercati emergenti registra un calo di quasi il 12% da inizio dell’anno.

A conferire un respiro più ampio alle elezioni brasiliane e le loro possibili conseguenze è Jon Harrison di TS Lombard, che ha fatto notare come le evidenti difficoltà economiche di Turchia e Argentina siano state finora considerate eventi dotati di una loro piena singolarità, largamente limitati ai confini nazionali e con scarsissimo potenziale di ricaduta su altri mercati:

“Quella che resta da tenere d’occhio è la situazione del Brasile. Le probabilità di un esito favorevole al mercato durante il primo turno delle elezioni sono diminuite, e questo ha il potenziale per sconvolgere gli scenari”.

Brasile al voto: out i due candidati col maggior consenso

Il candidato di estrema destra del Brasile, Jair Bolsonaro, era in vantaggio nei sondaggi. Ma giovedì è stato accoltellato durante un comizio pubblico. In gravi condizioni per la profonda ferita allo stomaco riportata, è stato costretto ad abbandonare la campagna elettorale e la corsa alla Presidenza.


Il candidato alla presidenza Jair Bolsonaro, soccorso pochi istanti dopo l’accoltellamento. Le gravi ferite riportate l’hanno costretto ad abbandonare la campagna elettorale.

Le stime parlavano di un 22% di voti per Bolsonaro nel primo turno del 7 ottobre, seguito dai rivali Marina Silva e Ciro Gomes, entrambi al 12%.

I numeri riflettono una ricerca effettuata dall’agenzia Ibope sulla base di 2.000 votanti; si tratta del primo sondaggio ufficiale rilasciato da quando un tribunale ha stabilito che l’ex presidente Inácio Lula da Silva - in carcere per corruzione - non potrà essere candidato.

Lula era dato al 39%, e il suo accantonamento è stato paragonato a un vero e proprio spegnimento della sinistra brasiliana.
La paradossale situazione politica del momento nel Paese vede dunque i due candidati col maggior consenso fuori dalla corsa alle urne.

Gli analisti danno quasi per certa la candidatura del politico di estrema sinistra Fernando Haddad in sostituzione di Lula. Haddad, ostile agli investitori, potrebbe creare uno scenario straniante per i mercati, con una possibile reazione molto negativa.

La speranza degli investitori era infatti quella dell’elezione di un leader in grado di portare grandi riforme finanziarie, per ridurre il grave deficit del Paese. Ma il contesto attuale sembra suggerire tutt’altro.

Intanto il real, fortemente indebolito anche dallo sciopero dei camionisti a inizio dell’anno - circostanza che ha fatto salire l’inflazione e ha messo in stallo la crescita economica - ha perso quasi il 20% nei confronti del dollaro da inizio dell’anno.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Brasile

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Potrebbero interessarti

Alessio Trappolini

Alessio Trappolini

3 giorni fa

Telecom Italia: dossier Nextel e Persidera non scaldano il titolo, la parola al Cda di lunedì

Telecom Italia: dossier Nextel e Persidera non scaldano il titolo, la parola al Cda di lunedì

Commenta

Condividi

Alessandro Cipolla

Alessandro Cipolla

4 giorni fa

Elezioni Brasile 2018, quando si vota? Data, candidati e sondaggi

Elezioni Brasile 2018, quando si vota? Data, candidati e sondaggi

Commenta

Condividi

Marco Ciotola -

Brasile: i mercati osservano le elezioni

Brasile: i mercati osservano le elezioni

Commenta

Condividi