Elezioni Ancona 2018, risultati ufficiali del ballottaggio: Valeria Mancinelli confermata sindaco

I risultati ufficiali ad Ancona delle elezioni amministrative: al ballottaggio vince Valeria Mancinelli contro Stefano Tombolini. Affluenza definitiva del 42,67%.

Elezioni Ancona 2018, risultati ufficiali del ballottaggio: Valeria Mancinelli confermata sindaco

É stato Ancona l’unico capoluogo di Regione a essere interessato da queste elezioni amministrative, con la sindaca uscente Valeria Mancinelli che si è imposta nel ballottaggio in data domenica 24 giugno.

Valeria Mancinelli che non era riuscita a sfondare al primo turno, fermandosi al 48%, al ballottaggio ha fatto registrare un’ampia vittoria nei confronti di con Stefano Tombolini, candidato che rappresentava il centrodestra.

Il ballottaggio ad Ancona

Si è svolto in maniera regolare il voto ad Ancona per il ballottaggio tra Valeria Mancinelli e Stefano Tombolini. Chi prenderà anche un solo voto in più dell’avversario diventerà il nuovo sindaco, mentre in caso di parità verrà eletto il candidato più anziano.

Affluenza definitiva del 42,67%. Risultati ufficiali dopo lo spoglio di 100 sezioni su 100.

  • Valeria Mancinelli (csx) - 62,78%
  • Stefano Tombolini (cdx) - 37,22%

Scaduti i termini per siglare eventuali alleanze, non sono stati ufficializzati apparentamenti per il ballottaggio: sia Daniela Diomedi del Movimento 5 Stelle che il civico Francesco Rubini non daranno indicazioni di voto.

Valeria Mancinelli quindi è stata riconfermata sindaco di Ancona riuscendo ad aumentare al ballottaggio, nonostante la bassa affluenza, circa mille voti in più rispetto al primo turno.

I risultati del primo turno

Si sono chiuse alle 23:00 le urne ad Ancona, con l’affluenza che è stata del 56,19%. Questi sono i risultati ufficiali dopo lo spoglio di 10 sezioni su 100.

  • Valeria Mancinelli - 48,00%
  • Stefano Tombolini - 28,37%
  • Daniela Diomedi - 17,03%
  • Francesco Rubini - 6,58%

    Oltre ad Ancona, nel 2018 si è votato in altri 761 comuni per il rinnovo delle amministrazioni locali. Nelle Marche, gli altri centri importanti della regione dove si sono aperte le urne sono Falconara, Grottammare e Porto sant’Eplidio a Mare.

La legge elettorale

Fatta eccezione per le regioni a statuto speciale dove possono esserci dei cambiamenti, la legge elettorale delle elezioni amministrative in Italia è di tipo maggioritario.

Essendo Ancona un Comune con più di 15.000 abitanti, se nessun candidato al primo turno dovesse ottenere la maggioranza assoluta, allora si procederà a un ballottaggio tra i due più votati. Nel caso si dovesse verificare una perfetta parità, sarà eletto sindaco il candidato più anziano.

Per garantire la formazione di una maggioranza solida e quindi una sostanziale governabilità, alle liste collegate al candidato sindaco risultato vincitore verrà attribuito il 60% dei seggi. I restanti posti nel Consiglio verranno poi assegnati alle altre liste in maniera proporzionale.


Alla divisione dei seggi, si andranno a eleggere in totale 32 consiglieri escluso il sindaco, saranno ammesse le liste e i gruppi di liste di candidati che avranno superato la soglia di sbarramento del 3% dei voti validi.

I candidati

Sono quattro gli aspiranti sindaco che hanno ufficializzato la loro candidatura. Vediamo allora nel dettaglio chi sono e da quali partiti, o liste, saranno appoggiati in queste elezioni amministrative.

  • Valeria Mancinelli - Partito Democratico, Partito Socialista Italiano, Verdi, Popolari per Ancona e Ancona 2020
  • Stefano Tombolini - Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia, Unione di Centro, 60100, Insieme Civico, Progetto Civico e Servire Ancona
  • Daniela Diomedi - Movimento 5 Stelle
  • Francesco Rubini - Altra Idea di Città

Il Centrosinistra tenterà di mantenere come storicamente ha sempre fatto l’amministrazione di Ancona candidando di nuovo Valeria Mancinelli: l’attuale primo cittadino sarà sostenuta da PD, PSI, Verdi, Lista Popolari per Ancona e Ancona 2020.

Ha già scelto anche il Centrodestra che candiderà Stefano Tombolini che, oltre dai partiti tradizionali come Forza Italia, Lega, UdC e Fratelli d’Italia, potrà contare anche sull’appoggio di ben quattro liste civiche.

La candidata del Movimento 5 Stelle invece sarà Daniela Diomedi, già consigliere comunale in questa legislatura ormai agli sgoccioli, mentre la lista civica Altra Idea di Città ha deciso di puntare su Francesco Rubini.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Elezioni amministrative 2018

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.