Elezioni Palermo 2017, risultati e voti delle liste: Orlando sindaco al primo turno

Alessandro Cipolla

12/06/2017

15/06/2017 - 12:23

condividi

Elezioni Palermo 2017: risultati e voti delle liste, con l’attuale sindaco Leoluca Orlando che è stato riconfermato primo cittadino al primo turno.

Elezioni Palermo 2017: risultati del voto con l’attuale sindaco Leoluca Orlando che è stato riconfermato primo cittadino al primo turno superando in maniera abbondante la soglia del 40%.

Sono stati otto gli sfidanti dell’attuale sindaco di Palermo Leoluca Orlando in queste elezioni amministrative che si svolgeranno per quanto riguarda il primo turno domenica 11 giugno, mentre l’eventuale ballottaggio si sarebbe tenuto domenica 25 giugno.

Assieme a Genova, Catanzaro e L’Aquila, la città di Palermo è stata uno dei quattro capoluogo di regione oggetto della tornata elettorale di queste amministrative 2017, che interesseranno 1.021 comuni per un totale di circa 9 milioni di italiani chiamati alle urne.

Fin dalle prime proiezioni è stato subito chiaro il successo per Leoluca Orlando, che così si appresta a esercitare il suo quarto mandato come sindaco della città di Palermo.

Elezioni Palermo: i risultati

I risultati definitivi del voto a Palermo.

  • Orlando 46,28%
  • Ferrandelli 31,19%
  • Forello 16,27%
  • La Vardera 2,59%
  • Spallitta 1,92%
  • Lomonte 1,76%

Affluenza : 52,61%

Elezioni Palermo 2017: i candidati

Leoluca Orlando contro Fabrizio Ferrandelli, ci risiamo ma cambiano le casacche dei protagonisti. A distanza di 5 anni dalle elezioni comunali del 2012, ritorna la disputa per la poltrona di primo cittadino di Palermo tra questi due eterni sfidanti.

In totale comunque saranno otto gli aspiranti sindaco in gioco domenica 11 giugno, con Orlando che si candida per essere chiamato per la quinta volta a guidare la città di Palermo, ma gli avversari anche questa volta non mancano.

Vediamo allora chi sono questi otto candidati che si contendono la sempre delicata e impegnativa poltrona di Palazzo delle Aquile.

  • Leoluca Orlando - Democratici e Popolari, Movimento 139, Uniti per Palermo, Alleanza per Palermo, Palermo 2022, Mosaico Palermo e Sinistra in Comune
  • Fabrizio Ferrandelli - Forza Italia, Per Palermo, Palermo Prima di Tutto, I Coraggiosi, Palermo al Centro, Unione di Centro e Cantiere Popolare
  • Ugo Forello - Movimento 5 Stelle
  • Ismaele La Vardera - Centro Destra per Palermo
  • Ciro Lomonte - Siciliani Liberi
  • Nadia Spallitta - Spallitta Sindaco
  • Marco Lo Bue - Cambiamo Palermo con i Palermitani
  • Francesco Messina - Centro Riformista

Quello che balza fin da subito agli occhi è la mancanza di liste dei grandi partiti tradizionali. Orlando ha imposto che Partito Democratico e Alternativa Popolare si presentassero insieme a suo sostegno con la denominazione Democratici e Popolari.

Forza Italia vorrebbe essere presente, ma anche qui Fabrizio Ferrandelli preferirebbe evitare. La paura di entrambi i candidati è che il richiamo dei partiti tradizionali possa portare all’effetto di far allontanare un elettorato sempre più propenso al voto di protesta.

Elezioni Palermo 2017: le alleanze

Curioso è il caso di queste elezioni amministrative di Palermo. Nel 2012 Leoluca Orlando vinse al ballottaggio, sconfiggendo proprio quel Fabrizio Ferrandelli che anche in questo 2017 è il suo avversario più temibile.

La particolarità però è un’altra. Nel 2012 Orlando era sostenuto dall’Italia dei Valori e da alcune liste civiche, mentre Ferrandelli era il candidato del Partito Democratico. Ora invece la situazione è cambiata.

Il Pd palermitano ha accettato di sostenere il sindaco uscente assieme ai centristi, mentre Ferrandelli può contare sull’appoggio di Forza Italia e della parte politica cittadina che fa riferimento all’ex governatore Totò Cuffaro.

Terzo incomodo tra Leoluca Orlando e Fabrizio Ferrandelli è Ugo Forello, il candidato del Movimento 5 Stelle. Anche qui, la sua vittoria alle primarie online è stata accompagnata da una buone dose di polemiche.

A circa un mese dal voto poi, una registrazione audio su dei presunti comportamenti poco chiari di Forello nella gestione dell’associazione Addiopizzo ha gettato altra benzina sul fuoco.

Il diretto interessato ha smentito ogni riferimento, con grande indignazione da parte dei 5 Stelle che hanno parlato di una registrazione audio rubata e di esser pronti a denunciare chiunque la dovesse divulgare.

Una vicenda questa che comunque va ad aumentare quella spaccatura che sembrerebbe esserci in seno al Movimento di Palermo, dove è ancora forte la polemica per la vicenda delle firme false.

Il giovane Ismaele La Vardera è invece la persona su cui hanno deciso di puntare Matteo Salvini e Giorgia Meloni, mentre gli indipendentisti di Siciliani Liberi hanno optato per l’architetto Ciro Lomonte come loro candidato sindaco.

Anche i Verdi saranno presenti a queste amministrative con Nadia Spallitta dopo che nel 2012 invece appoggiarono Orlando, mentre l’imprenditore Marco Lo Bue all’ultimo ha deciso di essere anche lui della gara con la lista Cambiamo Palermo con i Palermitani.

Ultimo ad aggiungersi alla schiera degli aspiranti sindaco di Palermo è Francesco Messina, un avvocato che con il suo movimento Centro Riformista si propone come alternativo a tutti gli schieramenti finora scesi in campo.

Elezioni amministrative Palermo 2017: i sondaggi

Come già successo nel 2012, con ogni probabilità la corsa alla carica di primo cittadino di Palermo verrà decisa al ballottaggio. Favorito è sempre Leoluca Orlando, ma Fabrizio Ferrandelli ora sembrerebbe essere più forte rispetto a cinque anni fa.

Vediamo allora come è stata fotografata questa disputa elettorale di Palermo dall’istituto EMG Acqua, che ha realizzato un sondaggio politico elettorale commissionato da Noi con Salvini.

  • Leoluca Orlando 38,8%
  • Fabrizio Ferrandelli 31,1%
  • Ugo Forello 20,3%
  • Ismaele La Vardera 9,7%
  • Ciro Lomonte 1,9%
  • Nadia Spallitta 1%
  • Tony Troja 0,2%
  • Francesco Messina /

Nel periodo compreso tra il 19 e il 21 maggio, l’istituto EMG Acqua ha condotto un secondo sondaggio riguardante questo voto di Palermo, dove l’ago della bilancia sembrerebbe pendere in maniera definitiva verso una vittoria di Orlando.

  • Leoluca Orlando tra il 39% e il 41%
  • Fabrizio Ferrandelli tra il 30% e il 33%
  • Ugo Forello tra il 20% e il 23%

Ultimo sondaggio in ordine di tempo è quello realizzato dall’istituto Demos e pubblicato in data 26 maggio, che confermerebbe come l’attuale sindaco sia molto vicino alla vittoria elettorale al primo turno.

  • Orlando 38,2%
  • Ferrandelli 29,1%
  • Forello 24,2%
  • La Vardera 4,7%
  • Spallitta 3,2%
  • Altri 0,6%

Il sondaggio realizzato Demos ha chiesto poi ai palermitani anche di esprimersi su un eventuale ballottaggio, con Orlando che risulterebbe vincitore sia in opposizione a Ferrandelli che a Forello.

Stando al sondaggio, Orlando sarebbe molto vicino al successo al primo turno, visto che il regolamento elettorale della città di Palermo prevede che basta anche il 40% per poter evitare il ballottaggio.

Se invece dovesse essere un ballottaggio tra Orlando e Ferrandelli, saranno decisivi i voti proprio dei 5 Stelle: chi tra di loro riuscirà a fare breccia nell’elettorato pentastellato, con ogni probabilità diventerà il prossimo sindaco di Palermo.

Iscriviti a Money.it