Edilizia libera: l’elenco dei lavori senza autorizzazione

Quali sono i lavori che si possono fare in edilizia libera e senza la necessità di autorizzazione? Ecco l’elenco ufficiale di quelli per i quali non è richiesta la presentazione di SCIA, CIL, CILA, permesso di costruire o altro titolo.

Edilizia libera: l'elenco dei lavori senza autorizzazione

Quali sono i lavori in edilizia libera che è possibile fare senza autorizzazione preventiva? Esiste ad oggi un elenco di opere per le quali non serve aprire la SCIA, CILA o CIL e non è richiesto alcuno specifico titolo per l’avvio dei lavori.

Complici le importanti agevolazioni per i lavori in casa, tra bonus ristrutturazioni ed [/ecobonus-2019-come-funziona-detrazione-50-65-per-cento-risparmio-energetico], sono molte le domande che arrivano in redazioni circa il cosiddetto glossario dell’edilizia libera, approvato lo scorso anno è tutt’oggi in vigore.

La lista, composta da 58 tipologie di intervento rientranti in 12 categorie di lavori, è aperta a integrazioni e prevede che, ad esempio, non bisognerà più chiedere autorizzazione preventiva per lavori di manutenzione ordinaria come quelli di riparazione, sostituzione e rinnovamento della pavimentazione interna ed esterna, per gli impianti elettrici o ad esempio per lavori di rimozione delle barriere architettoniche e l’installazione di ascensori e montacarichi.

La semplificazione della procedura è ancora oggi pienamente in vigore e, pertanto, si allega di seguito l’elenco completo dei lavori in edilizia libera, con il glossario dei lavori senza autorizzazione pubblicato in GU del 7 aprile 2018 in allegato del decreto del MIT del 2 marzo 2018 con l’elenco dei lavori che potranno essere svolti senza alcuna richiesta di autorizzazione.

Glossario edilizia libera: ecco l’elenco dei lavori senza autorizzazione

L’elenco dei lavori che potranno esser svolti nel regime di edilizia libera sono diversi e importanti: si passa ad esempio dalle opere di rimozione delle barriere architettoniche e dai lavori di manutenzione ordinaria fino ad arrivare all’installazione di pannelli fotovoltaici o pompe di calore di potenza termica utile nominale inferiore a 12 kW.

Norme che semplificheranno la vita non soltanto ai cittadini intenzionati ad effettuare lavori in casa ma anche alle imprese, partendo proprio da quelle di costruzione.

In tutti i casi previsti dal glossario dell’edilizia libera approvato il 22 febbraio 2018 e pubblicato il 7 aprile 2018 non sarà necessario richiedere alcun titolo abitativo né comunicare Cil, Cila o Scia al Comune.

Il tutto, ovviamente, rispettando le regole previste dagli strumenti urbanistici e dalle norme in materia di costruzioni (normativa antisismica, di sicurezza e di risparmio energetico, ad esempio).

Ecco quali sono i lavori di edilizia libera per i quali non servono autorizzazioni

La tabella allegata al Decreto MIT individua le principali opere che possono essere eseguite senza alcun titolo abilitativo.

La tabella (glossario dell’edilizia libera), di seguito allegata, è formata di modo da individuare:

  • il regime giuridico dell’attività edilizia libera ex art. 6, comma 1, lettere da a) a e-quinquies), del d.P.R. n. 380/2001 e ex art. 17 del d.lgs. n. 128/2006;
  • l’elenco delle categorie di intervento che il d.P.R. n. 380/2001 ascrive all’edilizia libera (art. 6 comma 1), specificato da quanto previsto dalla tabella A del d.lgs. n. 222/2016;
  • l’elenco, non esaustivo, delle principali opere che possono essere realizzate per ciascun elemento edilizio come richiesto dall’art. 1, comma 2 del d. lgs. n. 222/2016;
  • l’elenco, non esaustivo, dei principali elementi oggetto di intervento, individuati per facilitare la lettura della tabella da cittadini, imprese e P.A.

Le categorie di intervento riportate abbracciano un’ampia categoria di lavori svolti nel regime giudico dell’edilizia libera che andranno ad impattare direttamente nella vita dei cittadini, come la manutenzione ordinaria (opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture degli edifici e quelle necessarie ad integrare o mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistenti).

Altre, invece, interessano per lo più i titolari di attività imprenditoriali, come le opere di movimenti di terra pertinenti all’esercizio di attività agricola e le pratiche agro-silvo-pastorali o l’installazione di prefabbricati roulottes, campers, case mobili, imbarcazioni, in strutture ricettive all’aperto per la sosta e il soggiorno dei turisti.

Un elenco ampio ed importante che mette chiarezza su quali sono i lavori che potranno esser effettuati senza richiedere alcun permesso.

Glossario edilizia libera pubblicato in Gazzetta Ufficiale
Si allega di seguito il glossario pubblicato in GU del 7 aprile 2018 contenente l’elenco dei lavori che potranno essere svolti senza necessità di autorizzazione

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Edilizia

Argomenti:

Edilizia Impresa

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.