Rome Investor Day 2022, premiate le dieci migliori startup italiane

Redazione

13 Luglio 2022 - 10:29

condividi

7 giugno 2022: al Rome Investor Day vengono premiate dieci startup italiane. Tra queste: Katakem, Toduba, Climbo.

Rome Investor Day 2022, premiate le dieci migliori startup italiane

Sono dieci le startup premiate durante il Rome Investor Day, organizzato da Capital Venture Consulting. L’evento, supportato da Azimut Capital Management Startup Pack, ha visto le dieci finaliste presentare il proprio progetto davanti a una platea di 25 investitori, tra cui Primo VC, Gellify, Mmazen, Startup Gym, Iag, Lventure Group, Lumen Ventures e tanti altri.

«Siamo molto felici dei risultati ottenuti dalle startup e del percorso che stiamo portando avanti con i nostri progetti, siamo certi che l’evento originerà nuovi importanti investimenti per l’ecosistema startup italiano», afferma Gabriele Belfiore, founder di Capital Venture Consulting.

Rome Investor Day, tenutosi giovedì 7 luglio 2022, nasce con l’obiettivo di connettere startup selezionate, investitori ed esponenti dell’ecosistema dell’innovazione sul territorio italiano.

Dieci le startup premiate, che hanno presentato il proprio progetto davanti alla platea di investitori, tre che hanno brillato tanto da conquistarsi il podio:

  • Katakem: la startup calabrese, accelerata presso il programma Berkeley SkyDeck, ha inventato un sistema capace di riprodurre autonomamente esperimenti minimizzando gli errori.
  • Toduba: una realtà innovativa che ha presentato un sistema di digital wallet dedicato al welfare aziendale per buoni pasto e altri benefit aziendale. Il sistema è capace di abbattere i costi di transazione che ultimamente hanno causato scioperi nel settore.
  • Climbo: Saas con ambizione mondiale, che offre un sistema semplice e funzionale per le attività commerciali che vogliono aumentare le proprie recensioni sul web.

«Vedo tanto potenziale in questi eventi», sostiene Pietro Maria Picogna, co-founder e Ceo di Startup Pack, a commento della serata, «sono sicuro che i risultati che raccoglieremo tra qualche anno saranno straordinari grazie all’unione di vari player dell’ecosistema».