Di Maio: no a negozi aperti 12 ore al giorno e 7 giorni su 7

Il Ministro degli esteri e leader del Movimento Cinque Stelle Luigi Di Maio su Facebook annuncia di voler presentare una nuova legge contro l’apertura 7 giorni su 7 dei negozi italiani. Ecco le opinioni della gente raccolte da Money.it

No a negozi aperti 7 giorni su 7. È questo il diktat del Ministro degli esteri e leader del Movimento Cinque Stelle Luigi Di Maio che si affida al suo profilo Facebook per rilanciare questa proposta di legge.

Naufragata mesi fa, durante il governo M5S-Lega, come dichiarato dallo stesso Luigi Di Maio la battaglia è pronta per essere sottoposta al Parlamento e quindi al vaglio dell’esecutivo giallorosso.

Tant’è che sul suo profilo Facebook ha dichiarato: “Dobbiamo andare avanti come Governo nella tutela delle persone che lavorano, come nel caso delle partite iva e dei lavoratori dipendenti degli esercizi commerciali che, a causa delle liberalizzazioni, sono sprofondati nella giungla degli orari di apertura e chiusura, cercando invano di battere i centri commerciali, rimanendo aperti 12 ore al giorno e 7 giorni su 7”.

No a negozi aperti 7 giorni su 7: le critiche a Di Maio

L’idea e quindi la proposta rilanciata da Di Maio di non permettere ai negozi di rimanere aperti 7 giorni su 7 ha però destato numerose polemiche nello scenario politico italiano.

Tra queste, per esempio si segnalano le parole del segretario di +Europa Benedetto Della Vedova e del capogruppo di Forza Italia alla Camera Maria Stella Gelmini.

Il primo ha dichiarato: “Luigi Di Maio sferra un altro attacco populista ad alzo zero contro la libertà economica: il suo diktat contro la liberalizzazione degli orari e contro la grande distribuzione è il portato dell’ideologia della decrescita del M5s. L’Italia che non si arrende al declino, ha bisogno di investimenti e mercato, non del dirigismo di Di Maio”.

Parole dure anche del capogruppo di Forza Italia alla Camera Maria Stella Gelmini: «Il ministro della decrescita, Luigi Di Maio, torna alla carica con uno dei cavalli di battaglia del Movimento 5 Stelle: limitare le aperture degli esercizi commerciali, imponendo per legge chiusure e limitazioni. Di Maio vuole abbassare la saracinesca all’Italia che produce».

Sulla proposta avanzata dal Ministro degli Esteri Di Maio è intervenuta anche la
segretaria generale della CISL, Annamaria Furlan: “È giusto regolare le aperture domenicali e festive dei centri commerciali per consentire a tanti lavoratori di stare con le proprie famiglie. Non esiste il diritto allo shopping anche il giorno di Natale o di Pasqua. Per la CISL però la soluzione è lasciare questa materia alla contrattazione tra aziende, sindacati, enti locali. Questa è la legge da fare”.

Per capire se gli italiani sono d’accordo con l’apertura 7 giorni su 7 dei negozi, Money.it si è recata in Stazione Centrale di Milano. Ecco il video delle opinioni degli italiani pubblicato sul nostro canale youtube.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Luigi Di Maio

Condividi questo post:

Di Maio: no a negozi aperti 12 ore al giorno e 7 giorni su 7

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \