Dazn, in arrivo rimborsi automatici e raddoppiati per i disservizi: ecco come funzionano

Claudia Mustillo

20 Agosto 2022 - 10:16

condividi

Arrivano i rimborsi dopo i disservizi di Dazn in occasione della prima di Serie A: ecco come funzionano e come ottenerli.

Dazn, in arrivo rimborsi automatici e raddoppiati per i disservizi: ecco come funzionano

Per tutti coloro che hanno subito i disservizi di Dazn e non hanno potuto vedere Lazio-Bologna, Fiorentina-Cremonese, Salernitana-Roma e Spezia-Empoli nel corso della prima giornata di campionato, domenica 14 agosto 2022 ci sarà una procedura di rimborso semplificata rispetto alle norme in vigore.

Chi lo scorso weekend non ha potuto seguire la prima di campionato, con mancata visione delle partite di Serie A in programma su Dazn, non dovrà fornire alcuna documentazione o richiesta: la procedura di rimborso verrà attivata e l’importo sarà raddoppiato.

Rimborsi in arrivo per i disservizi di Dazn: ecco come funziona

Sono in arrivo gli indennizzi per i problemi che lo scorso fine settimana non hanno permesso a tantissimi tifosi di vedere la prima di campionato della Serie A.

A chiarire il funzionamento della procedura di rimborso è la stessa società, che spiega - a valle dell’incontro promosso dalla Sottosegretaria Valentina Vezzali con la piattaforma Tv, il ministero dello Sviluppo Economico, Agcom e la Lega Serie A- che i rimborsi avverranno: «attraverso accredito dell’importo secondo le modalità di pagamento prescelte da ciascun cliente oppure mediante rilascio di voucher».

La novità principale è che l’indennizzo arriverà all’utente entro i prossimi 15 giorni e sarà pari al doppio di quanto previsto da Agcom che stabilisce un rimborso del 25% del costo dell’abbonamento (fino al 100%) per ogni mancata visione, con un massimo di una a settimana.

Rimborsi raddoppiati per i disservizi di Dazn

E in particolare comunica Dazn: «La misura dell’indennizzo, in conformità a quanto previsto dalla delibera Agcom, sarà pari al 25% del canone mensile pagato da ciascun cliente secondo il proprio profilo di abbonamento e, proprio in ragione della straordinarietà dell’evento, di un ulteriore 25%, pari alla fruizione gratuita di una giornata di campionato». Quindi, il rimborso va dai 10 ai 20 euro sul canone mensile.

«Ringrazio sentitamente tutti i partecipanti per lo spirito concreto e costruttivo che ha caratterizzato la riunione odierna che aveva come obiettivo quello di smorzare le polemiche e soprattutto di tutelare gli utenti e l’intero sistema calcio. Per questo esprimo la mia soddisfazione per lo sforzo profuso da tutte le componenti che, ognuna per la loro competenza, ha lavorato alla ricerca di soluzioni condivise e risolutive». Si legge in una nota della sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio con delega allo Sport, Valentina Vezzali, che parla dell’incontro con i vertici di Dazn dopo i disservizi della piattaforma in occasione della prima giornata di serie A.

«Grazie al Governo, questo incontro è stato importante per tutelare tifosi e gli utenti. Dazn ha rassicurato che non succederà più, ha spiegato le ragioni e ha dato ampie garanzie su qualità del servizio. Era importante essere sicuri che questo fosse un episodio straordinario, non deve ripetersi», ha commentato Lorenzo Casini, presidente Serie A.

Argomenti

# Calcio
# Dazn

Iscriviti a Money.it