Covid, allarme quarta ondata: «È arrivata in Italia. Green pass solo ai vaccinati»

Emiliana Costa

08/11/2021

08/11/2021 - 22:09

condividi

In Italia i casi di Covid-19 continuano a salire. Per gli esperti è iniziata la quarta ondata. E arriva la proposta del green pass solo per i vaccinati.

Covid, allarme quarta ondata: «È arrivata in Italia. Green pass solo ai vaccinati»

I casi di Covid-19 continuano ad aumentare. «In Italia, a gennaio si rischia una fiammata. Il tampone è il punto debole del sistema, green pass solo ai vaccinati». Ne è convinto Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute Roberto Speranza sull’emergenza Covid, che in una serie di interviste al quotidiano La Repubblica, al Messaggero e a Sky Tg24 ha proposto di rilasciare il certificato verde solamente ai vaccinati. L’obiettivo è convincere le persone che al momento ottengono il pass con il tampone a immunizzarsi. Sventando così il ritorno di un boom di casi del virus. Secondo Ricciardi, infatti, la «quarta ondata è già in corso». Ma entriamo nel dettaglio.

Rischio boom di casi tra gennaio e febbraio, la posizione di Ricciardi

Ricciardi, consulente del ministro Speranza, sostiene che con l’arrivo dell’inverno e il ritorno alla frequentazione dei locali al chiuso, tra gennaio e febbraio ci possa essere una recrudescenza del virus. I casi di Covid-19 sono in aumento e la situazione in diversi paesi europei, tra cui la Germania, non è incoraggiante. In un’intervista a Repubblica, Ricciardi ha affermato: «Se non ampliamo il numero di vaccinati con la prima dose e se non somministriamo rapidamente la terza avremo una risalita forte, più di quella che vediamo ora. Avverrà presumibilmente tra gennaio e febbraio. Di sicuro però la mortalità sarà più ridotta di quella delle prime grandi ondate proprio grazie ai vaccini, che comunque un po’ proteggeranno».

Continua l’esperto: «La durata del green pass è un tema politico organizzativo. La protezione anticorpale è una parte, poi c’è quella cellulare. La cosa importante è vaccinare e rivaccinare. Israele ci ha detto che dopo sei mesi ci vuole una dose di richiamo per tutti i cittadini. Ci arriveremo anche noi».

La proposta di green pass solo ai vaccinati per scongiurare un boom di casi

In un’intervista al Messaggero, Ricciardi ha aggiunto: «Finora i green pass hanno funzionato, ma sono convinto che per la stagione invernale che ci costringe più al chiuso e a contatto con gli altri, bisognerebbe rivederne la concessione limitando la libertà solo ai vaccinati e ai guariti dal Covid». E continua: «Chi non è vaccinato può accedere ad alcuni luoghi o usare alcuni servizi come i trasporti a lunga percorrenza anche mostrando il tampone effettuato 48 ore prima. Sono dell’idea, invece, che il tampone sia il punto debole del sistema. Non assicura la protezione e la non trasmissione del virus, se non al 30 per cento. Ecco perché gli accessi ai luoghi pubblici o a quelli di lavoro andrebbero limitati solo ai vaccinati con green pass, escludendo la possibilità a chi ha un tampone valido».

«In Italia è iniziata la quarta ondata», l’allarme di Ricciardi

In un’intervista a Sky Tg24, Ricciardi ha affermato che una «quarta ondata è già in corso in Italia, ma la possiamo ridurre. Possiamo far sì che sia un’ondina. Dipende da noi far sì che non diventi un’ondata impetuosa come in altri paesi».

Si fa avanti, dunque, l’ipotesi di un green pass solo per i vaccinati. Mentre sembra arretrare la proposta di un lockdown solo per chi non è immunizzato. Franco Locatelli, coordinatore del Cts e presidente del Consiglio superiore di Sanità, in un’intervista a Mezz’Ora in più su Rai3, ha affermato che seppur il lockdown per i non vaccinati ha una «razionalità medica», nel nostro paese risulterebbe «anticostituzionale».

Argomenti

Iscriviti a Money.it