Covid, mascherine nei mezzi e quarantena per gli asintomatici: da ottobre si cambia

Alessandro Cipolla

08/09/2022

08/09/2022 - 09:53

condividi

Il sottosegretario Costa ha dichiarato che dal primo ottobre ci potrebbe essere lo stop all’obbligo delle mascherine a bordo di bus, metro, treni e aerei. Novità anche per i positivi Covid asintomatici: niente più quarantena e possibilità di recarsi a lavoro con la Ffp2.

Covid, mascherine nei mezzi e quarantena per gli asintomatici: da ottobre si cambia

Mascherine e quarantena per i positivi Covid asintomatici, dal primo ottobre in Italia potrebbero cambiare le regole. Questo è quanto anticipato da Andrea Costa, il sottosegretario alla Salute che ha rilasciato importanti dichiarazioni a La Stampa.

Il prossimo 30 settembre infatti va in scadenza l’obbligo di utilizzo della mascherina Ffp2 a bordo di pullman, metro, treni e aerei. Una misura questa che per Costa potrebbe non essere prorogata.

È in corso una riflessione nel governo - ha dichiarato il sottosegretario in merito alle mascherine nei mezzi di trasporto - Io sono tra quelli che crede si possano togliere, vedremo quale sarà la sintesi”.

Sul tavolo del governo ci sarebbe però anche un altro provvedimento: sempre a partire dal primo ottobre, niente più quarantena per i positivi Covid asintomatici a cui potrebbe essere consentito di tornare a lavoro indossando una mascherina Ffp2.

Dovremo andare oltre, eliminando la quarantena per i positivi asintomatici, che potrebbero benissimo andare a lavoro indossando le mascherine Ffp2 - ha aggiunto Costa - Altrimenti una ripresa dei contagi pur senza una impennata dei ricoveri rischia di assestare un altro colpo alla nostra economia già alle prese con la crisi energetica”.

Covid, mascherine e quarantena asintomatici: in Italia si cambia?

Dopo aver passato un’estate con quasi cento morti Covid al giorno, i contagi e le ospedalizzazioni in Italia negli ultimi giorni sarebbero in netto calo, il tutto mentre con l’arrivo del nuovo vaccino ci si sta preparando a una nuova campagna di vaccinazione.

Oggi non c’ è alcun elemento obiettivo che faccia pensare a scenari apocalittici - ha sottolineato Andrea Costa sempre nella sua intervista a La Stampa - Chi insiste nel fare previsioni fosche non fa il bene dei cittadini”.

Per il sottosegretario infatti “dobbiamo invece continuare ad avvicinarci all’obiettivo oramai prossimo della convivenza con il virus, dando meno importanza al numero dei contagi, concentrandoci invece su quello dei ricoveri, che sono in continua discesa”.

Uno degli ultimi provvedimenti di questo governo in materia Covid potrebbe essere così un sostanziale addio ad alcune delle ultime regole rimaste, con la fine dell’obbligo di mascherina a bordo dei mezzi pubblici e della quarantena per i positivi asintomatici.

Argomenti

# Italia

Iscriviti a Money.it