Sponsorizzato

Cosa sono le aree bianche, nere e grigie? Come scegliere la connessione Internet

Redazione

14 Novembre 2023 - 08:15

condividi

Aree Internet bianche, grigie e nere: come scegliere la connessione Internet migliore?

Cosa sono le aree bianche, nere e grigie? Come scegliere la connessione Internet

La connessione Internet è ormai essenziale per tutti e la necessità, soprattutto a seguito della pandemia, di disporre di una buona connessione a casa o in ufficio è diventata impellente. Nonostante ciò, non tutti sanno che in Italia, in relazione alla banda ultra larga, esistono aree Internet bianche, grigie e nere in base alla quale scegliamo la connessione Internet più adatta alle nostre esigenze. Ma cosa significa area bianca, nera e grigia? Come incidono sulla scelta della connessione?

Vediamo qual è la differenza tra area bianca, grigia, nera, facciamo chiarezza sulle definizioni di banda ultra larga, fibra ottica e ADSL e analizziamo tutti gli aspetti da valutare per scegliere la connessione Internet.

Per facilitare questo processo Facile.it mette a disposizione un servizio di confronto delle offerte Internet utile per chiunque debba scegliere il provider di Internet per la casa.

Le aree bianche, grigie e nere sono state individuate e definite nel 2013 dalla Commissione europea in riferimento agli investimenti messi a disposizione dagli operatori di telecomunicazioni nelle diverse aree della Penisola fino al 2022.

Per capire cosa sono le aree bianche, grigie e nere occorre fare attenzione a non sovrapporre il concetto di area con quello di Comune. Un’area, infatti, non corrisponde a un Comune, quest’ultimo, al contrario, può avere al suo interno più aree.

Il 3 aprile 2019 la Commissione europea ha approvato il “grande progetto nazionale banda ultra larga” (BUL) per il quale ha stanziato circa 941 milioni di euro con l’obiettivo di assicurare una copertura Internet adeguata alle aree meno fornite.

Vediamo cosa sono le aree bianche, grigie e nere, come scegliere la connessione Internet migliore e quali sono le alternative alla Fibra e all’ADSL.

Cos’è un’area Internet bianca

Sono le aree a bassa densità abitativa, in cui gli operatori non sono interessati a investire, sono, pertanto, caratterizzate dall’assenza di infrastrutture per la banda ultra larga. In queste aree (borghi, zone costiere, paesini di montagna) per garantire una connessione Internet veloce è necessario l’intervento dello Stato e l’impiego di risorse economiche pubbliche.

A causa dell’assenza di connessione a banda ultra larga, inoltre, gli abitanti delle aree Internet bianche non possono usufruire di tecnologie come la fibra ottica o l’ADSL.

Cos’è un’area Internet grigia

Le aree grigie, come suggerisce il nome, si collocano a metà tra le aree bianche e le aree nere. Sono quelle aree in cui a investire nella banda ultra larga è almeno un operatore di telecomunicazioni, ma per le quali risultano improbabili ulteriori investimenti. La presenza di un solo operatore sul mercato potrebbe portare i clienti ad accettare costi altissimi per il servizio di connessione a banda ultra larga, per questo motivo, lo Stato dovrà, valutando caso per caso, decidere dove e in che misura intervenire.

Cos’è un’area Internet nera

Le aree Internet nere sono aree ad alta densità abitativa in cui almeno due operatori, ognuno con una propria rete, hanno investito in infrastrutture per la banda ultra larga. In particolare, nelle aree Internet nere sono disponibili due o più operatori che forniscono infrastrutture per la connessione a banda ultra larga, di conseguenza, sono aree in cui non sussistono problemi di copertura e per le quali non sono previsti aiuti statali.

Come scegliere la connessione Internet?

La scelta della connessione Internet non può prescindere dalla valutazione dell’area. Infatti, non in tutte le aree è disponibile la connessione a banda ultra larga.

Questa connessione sfrutta una tecnologia in grado di trasmettere una grande quantità di dati a velocità elevate. La velocità varia a seconda dell’operatore e parte da un minimo di 30 Mb/s fino a un 1 Gbps.

La connessione a banda larga può essere fornita attraverso la fibra ottica, un tipo specifico di tecnologia che usa piccoli cavi di vetro o di plastica e che garantisce la trasmissione di grandi quantità di dati in maniera molto più veloce e affidabile rispetto alla tradizionale ADSL, che si appoggia alla rete telefonica e la cui velocità varia in base alla distanza dalla centrale.

Per scegliere la connessione Internet più conveniente e adatta alle proprie esigenze riportiamo di seguito alcuni aspetti da dover tenere in considerazione. Vediamo cosa è necessario valutare e cosa può essere d’aiuto per risparmiare tempo e fatica.

  • Copertura di rete. La prima cosa da fare è controllare quale tecnologia copre l’area in cui si vive. Non tutte le aree possono avvalersi di tecnologie come la fibra ottica o l’ADSL.
  • In che modo viene usato Internet. Prima di confrontare i prezzi bisogna prendere in considerazione per cosa e in quale misura verrà usato Internet.
  • Servizio di telefonia fissa. Altro passaggio fondamentale prima di confrontare i prezzi è valutare se si ha la necessità di disporre di una linea telefonica fissa a casa o in ufficio.
  • Velocità. Va presa in considerazione anche la velocità di download e upload con la quale si vuole navigare. Per testare la tua attuale velocità esegui uno Speed Test.
  • Confronto dei costi. Per assicurarsi l’offerta più conveniente occorre procedere al confronto dei prezzi proposti dai diversi operatori.

Attraverso lo strumento di confronto delle offerte Internet di Facile.it è possibile confrontare i prezzi, ma non solo.

Una volta fornito l’indirizzo di residenza, Facile.it verifica la copertura di rete e la relativa tecnologia disponibile nell’area. Successivamente, sceglie le soluzioni migliori in base alle abitudini di consumo dichiarate e permette di scegliere se ordinare i risultati in base al prezzo o in base alla velocità di connessione. Infine, il servizio di confronto delle offerte Internet di Facile.it filtra i risultati in base alla necessità o meno di includere le chiamate nel pacchetto a e in base al metodo con il quale si procederà al pagamento.

Area bianca: quale connessione scegliere?

Per tutti coloro che vivono in un’area ancora bianca, disporre di una connessione Internet veloce resta particolarmente difficile ma, tra l’Internet wireless e quello satellitare, le soluzioni non mancano.

La connessione senza fili, wireless, consente ai dispositivi di comunicare tra loro attraverso onde radio anziché cavi sfruttando la tecnologia FWA (Fixed wireless access) e permettendo l’accesso a Internet anche nelle zone non servite da Fibra Ottica o Adsl.

L’internet satellitare, come indica il nome, nel momento in cui viene richiesto l’accesso a Internet, invia il segnale al satellite. Quest’ultimo lo inoltra a una stazione terrestre la quale collega, infine, il segnale alla rete Internet globale.

Facile.it, oltre a fornire il servizio di confronto dei prezzi, riporta sul suo sito le velocità previste dalle diverse offerte per questi due tipi di tecnologie:

  • Eolo: fino a 30 Mb/s in download o fino a 200 Mb/s.
  • Linkem: fino a 100 Mb/s in download o fino a 200 Mb/s
  • Tim: fino a 40 Mb/s in download o fino a 100 Mb/s
  • Fastweb: fino a 100 Mb/s.

Commenta:

Iscriviti a Money.it