Cos’è la Legge di Bilancio

Anna Maria D’Andrea

7 Dicembre 2016 - 15:36

condividi

Cos’è la Legge di Bilancio? Ecco di cosa si tratta e perché è stata approvata prima delle dimissioni di Renzi.

Cos’è la Legge di Bilancio? In questi giorni si è fatto un gran parlare della Legge che, approvata alla Camera lo scorso 28 novembre 2016, ha ottenuto il via libero definitivo dal Senato nel pomeriggio del 7 dicembre.

La Legge di Bilancio è stata approvata in modalità blindata al Senato, senza la possibilità di presentare emendamenti e modifiche al testo licenziato alla Camera e si tratta dell’ultimo atto del Governo Renzi che annuncerà nelle prossime ore le dimissioni ufficiali dell’Esecutivo.

Le dimissioni del Governo Renzi a seguito della vittoria del No al referendum costituzionale del 4 dicembre è stata subordinata all’approvazione di quella che è stata più volte citata come l’ex manovra finanziaria e, mai come per il triennio in corso il via libera definitivo da parte del Senato segnerà uno spartiacque tra il prima e il dopo.

Per quelli che si chiedono cos’è la Legge di Bilancio bisognerà fare alcune precisazioni: a parire dal 2017 è diventata l’unico provvedimento di natura finanziaria dello Stato e contiene sia le disposizioni normative relative alle entrate e le uscite economiche che gli effetti di tali spese nelle previsioni triennali di entrata e di spesa del bilancio dello Stato.

Con la Legge di Bilancio viene messo in atto il principio della Legge Costituzionale n.1 del 2012 che ha introdotto nell’ordinamento italiano il principio del pareggio di bilancio. Si tratta di una legge fondamentale per lo Stato che, dopo il ritorno alla Camera e il compimento dell’iter parlamentare, sarà ricordata come l’ultimo atto del Governo Renzi, autorizzato dal Presidente della Repubblica Mattarella a rassegnare le dimissione solo dopo l’approvazione definitiva della Legge di Bilancio.

Cos’è la Legge di Bilancio

La Legge di Bilancio è il provvedimento che a partire dal 2017 racchiude in un unico provvedimento le misure in precedenza contenute nel disegno di Legge di Stabilità e in quello di Bilancio.

Si tratta dell’unico provvedimento di natura finanziaria dello Stato contenente “le misure necessarie a conseguire gli obiettivi programmatici di finanza pubblica indicati dal Governo nel Documento programmatico di bilancio 2017”. Nella Legge di Bilancio sono contenute a partire dal 2017 sia le disposizioni normative affidate in precedenza alla Legge di Stabilità che la parte contabile, contenente le previsioni di entrate e spese dello stato integrate con gli effetti della manovra triennale.

La Legge di Bilancio che ha ottenuto la fiducia al Senato con 173 sì e 108 no rappresenta l’ultimo atto del Governo Renzi. Il Presidente del Consiglio rassegnerà le proprie dimissioni nelle mani del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Era stato proprio il Presidente della Repubblica a chiedere al Premier Renzi di aspettare e di dimettersi soltanto dopo il compimento dell’iter parlamentare della Legge di Bilancio.

Con l’approvazione della Legge di Bilancio sono state portate a termine le ultime misure volute dal Governo Renzi: importanti investimenti per la sanità con 2 miliardi di euro in più per i prossimi tre anni, un fondo da 14 milioni per il sostegno alle nuove nascite, importati novità riguarderanno i pensionati, con la riforma delle pensioni e misure a sostegno dell’occupazione al Sud.

La Legge di Bilancio è destinata ad essere ricordata come l’ultimo provvedimento firmato dal Premier Renzi, al quale è permesso ora di salire al Colle per consegnare le proprie dimissioni ufficiali.

Iscriviti a Money.it