Coronavirus, l’appello dell’OMS: “Basta perdere tempo”

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ammonisce gli Stati: non si può più perdere tempo, è ora di agire in modo concreto contro il coronavirus. I morti nel mondo sono ormai quasi 20.000.

Coronavirus, l'appello dell'OMS: “Basta perdere tempo”

L’OMS ha lanciato un accorato appello al mondo e, soprattutto, ai Governi: è ora di smettere di sprecare tempo prezioso e necessario per combattere il coronavirus.

Gli Stati dovrebbero agire e in fretta per sconfiggere l’infezione, dopo aver sperperato una prima opportunità per prevenire la pandemia di Covid-19: questo l’incitamento severo dell’organizzazione.

Il direttore generale dell’OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus ha pronunciato un ammonimento raro e piuttosto schietto sui progressi e sulla situazione emergenziale del mondo contro la malattia, che ha ucciso circa 20.000 persone ed è presente in quasi tutti i Paesi.

L’organizzazione generalmente evita le critiche pubbliche nei confronti dei suoi Stati membri, ma il tono di richiamo di oggi, 25 marzo, mette in evidenza quanto sia vitale essere concreti contro la pandemia.

L’OMS avverte: è ora di agire e subito contro il coronavirus

Il mondo ha ancora una possibilità di eliminare il virus. Sono 150 i Paesi che hanno meno di 100 casi di contagi segnalati e possiedono quindi il tempo per prepararsi: questo il concetto espresso dall’OMS. Il direttore generale ha insistito:

“Coloro che hanno ordinato il blocco totale della nazione hanno guadagnato del ​​tempo per attuare misure aggressive e tentare di eliminare la malattia. L’ultima azione di cui un Paese adesso ha bisogno è riaprire scuole e imprese, per chiuderle, magari, in un secondo momento a causa di una ripresa dei casi.”

Il tono è di forte preoccupazione e quasi di rimprovero verso i Governi del mondo. L’OMS ha voluto ricordare che la pandemia sta camminando a ritmi drammatici e le azioni che si intraprendono ora possono fare la differenza.

Il direttore generale stesso ha elencato una serie di interventi che tutti gli Stati dovrebbero eseguire:

  • Aumentare gli operatori sanitari;
  • Implementare nuovi sistemi per trovare casi sospetti;
  • Incrementare la produzione di test e aumentarne la disponibilità;
  • Identificare le strutture che possono essere trasformate in centri sanitari di emergenza;
  • Sviluppare piani per mettere in quarantena i contagiati;
  • Focalizzare l’attività di Governo sulla soppressione del virus.

Condizioni chiare, importanti e urgenti, che ogni Paese, anche il meno colpito, deve impegnarsi a mettere in pratica. Il futuro del mondo, a livello sanitario, economico e di benessere dipenderà molto dalle scelte che gli Stati faranno nelle prossime ore.

L’avvertimento - anzi il rimprovero - dell’OMS c’è stato. Non c’è più tempo da perdere contro il coronavirus.

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti

Argomenti:

Coronavirus Virus

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.