Banca Mediolanum: utile scende, ma le commissioni di gestione volano grazie ai Pir

I conti 2017 di Banca Mediolanum, dalle oscillazioni dei ricavi fino ad arrivare al miglioramento deciso delle commissioni di gestione. Che succede all’istituto di Massimo Doris?

Banca Mediolanum: utile scende, ma le commissioni di gestione volano grazie ai Pir

I conti 2017 di Banca Mediolanum hanno fornito un quadro piuttosto chiaro sulle performance della banca di Massimo Doris.

L’esercizio si è chiuso con una flessione dell’utile netto (-3%), che è così scivolato su quota 380 milioni di euro. Sul fronte trimestrale, però, l’utile a 100,8 milioni ha non soltanto rivisto le attese a 100,5 milioni, ma ha altresì superato del 13,8% il risultato del pari periodo 2016.

Ottimale, poi, la crescita delle commissioni di gestione che sono salite del 15% rispetto al precedente esercizio e si sono posizionate su quota 976 milioni. A determinare le ottime performance dei conti Banca Mediolanum in questo caso è stata soprattutto la raccolta netta in fondi e gestioni trainata dai Pir.

Ancora il margine da interessi della banca è sceso. Il motivo è da ricercare nelle scadenze dei titoli in portafoglio e nel conseguente calo dei rendimenti. I conti dell’istituto hanno però fatto notare come la componente retail sia rimasta costante (su base annua) grazie soprattutto ad un incremento del portafoglio crediti.

I costi amministrativi, secondo quanto riportato dai conti di Mediolanum, sono saliti soltanto di 2 punti percentuali rispetto all’esercizio 2016, mentre l’impatto derivante dal sostegno fornito al sistema bancario è stato di 52 milioni di euro.

Sul fronte patrimoniale, il Cet 1 Ratio al 31 dicembre è risultato pari a 21,9%, mentre il totale delle masse gestite e amministrate è cresciuto del 10% rispetto a fine 2016 ed ha registrato un nuovo entusiasmante record storico di 75,717 miliardi. Ancora la raccolta netta nell’arco dell’anno è stata positiva per 4.739 milioni complessivi.

La banca ha confermato la distribuzione di un dividendo di €0,20 in aggiunta ai 20 centesimi già erogati a novembre.

Poco mosse dopo i conti le azioni Banca Mediolanum che stanno attualmente scambiando con un ribasso dello 0,07% su quota €7,46.

Condividi questo post:

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Mediolanum

Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Dlgs 196/03.

Commenti:

Spread btp-bund 10y

131,4

+0,29% 19/02/2018