Congedo di paternità 2019: durata e come inviare domanda INPS

Congedo di paternità 2019, pubblicato il messaggio INPS con novità sulla durata dei giorni di astensione obbligatoria e facoltativa: ecco come fare domanda e tutte le regole per la richiesta.

Congedo di paternità 2019: durata e come inviare domanda INPS

Congedo di paternità 2019: il messaggio INPS n. 591 riepiloga le regole su durate e giorni del congedo obbligatorio e facoltativo.

La Legge di Bilancio 2019 ha aumentato i giorni di congedo di paternità previsti, lasciando intatte le regole per fare domanda INPS.

Sono pari a 5 i giorni di congedo obbligatorio previsti per i neo papà, ai quali si aggiunge un ulteriore giorno di congedo facoltativo che è possibile richiedere previa rinuncia di un giorno di congedo da parte della madre del figlio.

Sale quindi a sei il totale dei giorni di congedo previsti per i papà e l’INPS, con il messaggio n. 591 pubblicato il 13 febbraio 2019 fornisce alcune utili indicazioni in merito alle regole per richiederli e per fare domanda.

Come funziona e chi può richiedere il congedo di paternità Inps 2019, quale la differenza tra congedo obbligatorio e facoltativo per il padre e a quanto ammonta l’importo dell’indennità riconosciuta dall’Inps?

Di seguito tutte le informazioni nel dettaglio, ovvero durata, beneficiari e importo del congedo obbligatorio e facoltativo per i papà a partire dal 1° gennaio 2019.

Congedo di paternità 2019: cos’è e come funziona

Il congedo di paternità obbligatorio 2019 è il diritto riconosciuto ai papà lavoratori dipendenti che, a seguito della nascita o dell’adozione del figlio, hanno diritto a cinque giorni obbligatori di assenza retribuita dal lavoro.

Il congedo obbligatorio dovrà essere richiesto presentando domanda al proprio datore di lavoro, ovvero all’INPS in specifici casi, e dovrà essere goduto entro il 5° mese dalla nascita, adozione o affidamento del figlio.

Ai cinque giorni obbligatori si aggiunge un giorno di congedo facoltativo di paternità, che tuttavia potrà essere richiesto soltanto se la madre rinuncia ad una giornata del proprio congedo di maternità.

Tutte le novità sono riepilogate nel messaggio pubblicato dall’INPS il 13 febbraio 2019 che si allega di seguito:

INPS - messaggio numero 591 del 13 febbraio 2019
Proroga ed ampliamento del congedo obbligatorio per i padri lavoratori dipendenti e proroga del congedo facoltativo di cui all’articolo 4, comma 24, lettera a), della legge 28 giugno 2012, n. 92, per le nascite e le adozioni/affidamenti avvenuti nell’anno solare 2019

Congedo di paternità 2019: importo e chi paga

Sia il congedo di paternità obbligatorio che quello facoltativo sono pagati al lavoratore dipendente da parte dell’Inps e l’importo dell’indennità erogata è pari al 100% della retribuzione ordinaria del lavoratore.

A livello pratico è il datore di lavoro che anticipa l’importo che verrà di seguito rimborsato dall’Inps.

In alcuni casi, tuttavia, è direttamente l’Inps a pagare il congedo di paternità ed in questo caso cambia non soltanto la modalità di erogazione dell’indennità ma anche la procedura per presentare domanda.

Come richiedere il congedo di paternità e a chi presentare domanda

Per presentare domanda e richiedere il congedo di paternità facoltativo o obbligatorio nel 2019 bisognerà seguire due diverse procedure, nel caso in cui l’importo sia pagato dal datore di lavoro o dall’Inps:

  • nel caso di pagamento dal datore di lavoro, per poter richiedere il congedo di paternità sarà necessario presentare comunicazione scritta al datore di lavoro con le date in cui si intende fruire della paternità Inps, con almeno 15 giorni di anticipo;
  • nel caso di pagamento diretto dall’Inps, la domanda di paternità dovrà essere presentata esclusivamente in modalità telematica, ovvero:
  1. tramite sito Inps se in possesso di Pin dispositivo;
  2. Contact center integrato - n. 803164 (oppure 06164164);
  3. Patronati e servizi telematici offerti dagli stessi.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Congedo di paternità

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.