Confindustria: l’Italia a rischio recessione per il Coronavirus

Mattia Prando

03/03/2020

13/04/2021 - 12:46

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Secondo il Centro Studi Confindustria, il PIL italiano risentirà in maniera pesante degli effetti economici del Coronavirus, soprattutto nel secondo trimestre del 2020

Confindustria: l'Italia a rischio recessione per il Coronavirus

Secondo quanto riportato in un’indagine svolta dal Centro Studi di Confindustria, gli effetti del Coronavirus si sono abbattuti in minima parte sul dato relativo alla produzione industriale italiana, che ha segnato un calo dello 0,5%.

Secondo gli esperti, a pesare sull’ultima rilevazione sarebbero stati i vari blocchi lungo le catene di valore a partire dalla Cina.

Il Centro Studi rileva anche come gli impatti del virus saranno più visibili nella misurazione di marzo, ma soprattutto nel secondo trimestre, con il manifestarsi della discesa della domanda nel settore terziario.

Nel comunicato stampa, si legge come “l’impatto del Covid-19 interviene in un contesto di estrema debolezza dell’economia italiana, che già si muoveva sull’orlo della recessione. Con i dati disponibili fino ad oggi questo rischio si materializza: il PIL è atteso in calo già nel primo trimestre e vi sono elevate probabilità di una caduta più forte nel secondo”.

Coronavirus e rischio recessione

Il Centro Studi di Confindustria mette in luce come si sia presentato uno shock sul fronte della domanda, in alcuni settori (ad esempio quelli legati al tempo libero o al turismo), la richiesta di servizi è “crollata drammaticamente dopo la scoperta dei focolai di Covid-19 in Italia”.

Per il CSC, vi sarà un calo del PIL italiano nel trimestre in corso (causato dalla discesa del valore aggiunto dei servizi). Questa dinamica sarebbe poi destinata a peggiorare nel secondo trimestre 2020, “quando anche l’industria registrerà importanti contraccolpi”.

“In assenza di misure efficaci e tempestive di politica economica - non solo in Italia - il rischio peggiore è che si verifichi un avvitamento tra shock della domanda e dell’offerta in grado di provocare una forte e prolungata recessione”.

Argomenti

# Italia

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories