Conferenza stampa Conte oggi 25 ottobre: tutte le novità

Cresce l’attesa per la conferenza stampa di Conte. Il premier parlerà nella giornata di oggi 25 ottobre per illustrare i nuovi provvedimenti con cui fronteggiare la diffusione del coronavirus.

Conferenza stampa Conte oggi 25 ottobre: tutte le novità

La conferenza stampa di Conte si svolgerà nella giornata di oggi 25 ottobre. Arriva l’ufficialità, il presidente del consiglio illustrerà le misure contenute nel nuovo DPCM con una conferenza stampa da Palazzo Chigi in programma alle ore 13:30.

La conferenza stampa di Conte era inizialmente prevista nella serata di sabato 24 ottobre, ma poi è stata rimandata in seguito ad alcuni diverbi con le Regioni, non convinte dai provvedimenti che il governo avrebbe voluto introdurre. L’ulteriore stretta sulle misure di contenimento si è resa necessaria dopo il crescente aumento dei casi giornalieri che ormai sfiorano quota 20.000.

Il nuovo documento, annunciato dal presidente del Consiglio nella giornata di oggi, prevede uno stop dell’attività di bar e ristoranti alle ore 18, la chiusura di palestre e piscine e la riduzione del 75% delle lezioni in aula per gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado dal 26 ottobre dino al 24 novembre.

Fornendovi tutte le indicazioni per come seguire la conferenza stampa di oggi in diretta streaming che avrà luogo alle 13:30 di oggi 25 ottobre, ricordiamo anche che Money.it è pronta a seguire in diretta l’intera conferenza stampa con le dichiarazioni di Conte che troverete di seguito, riportate punto per punto.

Conferenza stampa Conte oggi 25 ottobre: aggiornamenti LIVE

  • Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte apre la sua conferenza stampa analizzando la crescita dei contagi in tutti i terrori della penisola che hanno raggiunto livelli preoccupanti, con un indice Rt di 1.5.
  • Il governo vuole tenere sotto controllo la curva epidemiologica per gestire la pandemia senza esserne sopraffatti e garantire cure e ricoveri adeguati, scongiurando un secondo lockdown generalizzato, che il paese non può permettersi.
  • Conte annuncia che le nuove misure entreranno in vigore dalle 24 di oggi.
  • Il premier illustra le restrizioni imposte per i bar e i ristoranti, che prevedono la chiusura alle ore 18 tutti i giorni, compresi i festivi. L’attività potrà riprendere solamente alle ore 5 del giorno successivo. Il consumo al tavolo sarà consentito solamente per un massimo di quattro persone per tavolo, a meno che non siano tutti conviventi. Restano autorizzati l’asporto e la consegna a domicilio.
  • Confermate la chiusura di palestre, piscine e centri benessere, centri termali e stazioni sciistiche.
  • Sospesa anche l’attività di cinema, teatri, sale scommesse e bingo e parchi divertimento, così come le discoteche e sale da ballo.
  • Restano aperti i musei.
  • Sospese le competizioni dello sport ad eccezione di quelle di quelle nazionali.
  • Aumento dello smartworking nella pubblica amministrazione, così come viene raccomandato anche per le aziende private.
  • Nelle scuole secondarie di secondo grado la didattica a distanza viene aumentata al 75%.
  • Non è stato introdotto nessun coprifuoco, ma resta la raccomandazione di ridurre gli spostamenti e limitarli solo se giustificati da reali motivazione di lavoro, salute e studio.
  • Il governo si impegna a rimborsare coloro che subiranno una perdita da queste nuove norme, esprimendo la sua vicinanza ai lavoratori in difficoltà.
  • Conte afferma che: Il paese è stremato, stanco da questa situazione. Sono al corrente della situazione di tanti lavoratori, che non possono contare su un’entrata fissa. Ma il governo prende un impegno con loro, a ristorarli con contributi su cui abbiamo ragionato e continueremo a ragionare insieme alle associazioni di categoria I rimborsi arriveranno tramite bonifico bancario sui cc degli interessati, così come avremo detrazioni e misure di sostegno per affitti. Garantiamo la cassa integrazione, così come il bonus una tantum per i lavoratori stagionali.
  • Verrà cancellata la seconda rata dell’IMU prevista per dicembre e saranno introdotte altre forme di sostegno per chi dovrà rallentare o sospendere la propria attività lavorativa.
  • Conte ribadisce che a dicembre arriveranno le prime dosi del vaccino che saranno somministrate per prima alle categorie più deboli.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories