Concorsi Mef, fino a 300 assunzioni entro il 2023: i profili richiesti

Teresa Maddonni

11 Agosto 2022 - 16:02

condividi

Concorsi al Mef per 300 assunzioni nel biennio 2022/2023 con contratti a tempo indeterminato. I posti si aggiungono ai 400 del ministero dell’Interno in attuazione del Pnrr. Come candidarsi.

Concorsi Mef, fino a 300 assunzioni entro il 2023: i profili richiesti

In arrivo concorsi al Mef (ministero dell’Economia e delle Finanze) per 300 assunzioni entro il 2023. Ma quali sono i profili richiesti?

I concorsi Mef sono previsti per la realizzazione del Pnrr e infatti il decreto infrastrutture e mobilità n. 68/2022 convertito, con modificazioni, dalla legge 5 agosto 2022, n. 108 autorizza il ministero a nuove assunzioni per il biennio 2022/2023 anche attraverso concorsi pubblici.

Abbiamo parlato delle assunzioni del Comune di Napoli, vediamo ora quali sono i profili ricercati per i 300 posti da occupare anche attraverso concorsi al Mef.

Concorsi Mef per 300 assunzioni di funzionari entro il 2023

I concorsi Mef prevedono fino a 300 assunzioni di funzionari entro il 2023. Si legge nel testo della legge in Gazzetta Ufficiale, infatti, che le nuove assunzioni sono destinate a garantire il supporto alle amministrazioni locali titolari di interventi del Pnrr.

Gli adempimenti sono di monitoraggio, controllo e rendicontazione dei finanziamenti destinati “all’attuazione degli stessi, con particolare riferimento al controllo sul divieto di doppio finanziamento e sui conflitti d’interesse nonché all’espletamento dei controlli antimafia previsti dalla normativa vigente”.

Il Mef è pertanto autorizzato per il biennio 2022/2023 ad assumere 300 unità di personale da inquadrare nell’Area III, posizione economica F1, “per le esigenze del Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato, e in particolare delle ragionerie territoriali dello Stato, senza il previo svolgimento delle procedure di mobilità, mediante l’indizione di apposite procedure concorsuali pubbliche o lo scorrimento delle vigenti graduatorie di concorsi pubblici.”

Le assunzioni del Mef tramite concorso prevedono con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato.

Lo stesso decreto convertito non prevede solo concorsi del Mef, ma anche assunzioni tramite concorsi per il ministero dell’Interno per 400 funzionari da inquadrare sempre nell’Area III, posizione economica F1 in particolare nelle prefetture-uffici territoriali del governo. Anche le assunzioni del ministero dell’interno hanno le stesse finalità dei concorsi Mef e avvengono tramite contratto a tempo indeterminato.

Per le assunzioni previste sia dal Mef sia dal ministero dell’Interno per un totale di 700 unità di personale ripartite rispettivamente in 300 e 400 è stata autorizzata la spesa di
2.624.475 euro per l’anno 2022 e di 31.493.700 euro a decorrere dall’anno 2023.

Vediamo ora, sebbene le informazioni a disposizione siano poche, come candidarsi ai concorsi Mef.

Concorsi Mef per 300 assunzioni: come candidarsi

I concorsi Mef per le 300 assunzioni da effettuare entro il 2023 ancora non sono stati banditi pertanto per candidarsi è necessario attendere. Lo stesso discorso ovviamente vale per le 400 assunzioni del ministero dell’Interno che completano le 700 previste dalla legge di conversione del decreto infrastrutture e mobilità n. 68/2022.

Per candidarsi ai concorsi Mef occorre monitorare la pagina dedicata ai bandi del ministero (clicca qui). Lo stesso discorso vale per candidarsi ai concorsi del ministero dell’Interno per 400 assunzioni e quindi gli utenti dovranno collegarsi alla pagina dedicata al reclutamento (clicca qui). In ogni caso i bandi dei concorsi saranno disponibili in Gazzetta Ufficiale.

Per maggiori dettagli sulle 300 assunzioni del Mef, requisiti specifici e scadenze, occorre attendere i bandi di concorso.

Iscriviti a Money.it