Come sta Fedez e perché è stato (di nuovo operato)

Giorgia Bonamoneta

2 Ottobre 2023 - 18:03

Fedez è stato recentemente ricoverato per un’emorragia interna. Nella notte un peggioramento ha costretto il cantante sotto i ferri. Come sta Fedez?

Come sta Fedez e perché è stato (di nuovo operato)

Come sta Fedez? Federico Leonardo Lucia, in arte Fedez, resta ricoverato in ospedale per un nuovo sanguinamento. Il cantante è all’Ospedale Fatebenefratelli Sacco di Milano dal 28 settembre, monitorato per delle emorragie interne causate da ulcere. Per questo è stato operato d’urgenza, proprio nella notte tra domenica 1° e lunedì 2 ottobre.

L’operazione alla quale è stato sottoposto Fedez si chiama gastroscopia urgente e ha lo scopo di “tamponare il sanguinamento delle ulcere”.

Al momento si escludono le dimissioni nei prossimi giorni, perché il cantante è stato sottoposto a un’operazione, ma soprattutto sembra essere molto debole. A dirlo è una fonte ben informata (anonima) che ha parlato a LaPresse. Dopo la prima operazione, il chirurgo che aveva operato il cantante per il tumore ha spiegato cosa è successo, perché è stato operato di nuovo e come sta Fedez.

Nuova operazione per Fedez: cosa è successo

Lontane le dimissioni per il cantante Federico Leonardo Lucia, in arte Fedez. Sembra infatti che i primi sanguinamenti, che lo hanno fatto ricoverare il 28 settembre, si siano ripresentati nella notte tra l’1 e il 2 ottobre.

A fronte di un nuovo sanguinamento, dovuto alle due ulcere scoperte, è stata richiesta con urgenza una gastroscopia.

Una nuova emorragia: parla il chirurgo che lo ha operato

Dopo il primo ricovero per emorragia, è intervenuto il direttore dell’Unità Operativa di Chirurgia del pancreas e dei trapianti all’IRCCS Ospedale San Raffaele di Milano per chiarire cosa fosse accaduto a Fedez. Massimo Falconi, il nome del chirurgo che insieme alla sua equipe ha asportato il tumore al cantate circa un anno e mezza fa, ha spiegato che:

L’operazione è stata importante con l’asportazione della maggior parte del duodeno, cistifellea, testa del pancreas e un pezzo di intestino. Pur avendo eliminato diversi organi e visceri, viene ricostruita la continuità tra i vari segmenti dell’apparato digerente. Certamente si può vivere bene, come Federico dimostra da splendido testimonial, ma è anche uno degli interventi più complessi da effettuare e restano comunque delle accortezze che i pazienti devono rispettare.

L’operazione di Fedez è stata quindi piuttosto importante e invasiva e può capitare che si presenti un’ulcerazione in prossimità dell’anastomosi, che come spiega il chirurgo non è altro che la “cucitura”.

Emorragia: sintomi e cura del caso Fedez

Un’emorragia come quella del caso Fedez può presentarsi con dolori addominali, difficoltà nell’alimentazione e, più raramente, con ematemesi (vomito di sangue) o melena (sangue nel digerito).

Per affrontare le emorragie in genere si inizia una terapia farmacologica o un trattamento endoscopico. Il ricovero quindi dura pochi giorni e nell’arco di un mese circa l’ulcera guarisce. Falconi spiega però che il problema tende a ripresentarsi. Il caso di Fedez ha presentato una ricaduta proprio durante il ricovero, con necessità di un’operazione.

Come sta Fedez dopo la nuova operazione?

Venerdì 29 un messaggio di Fedez aveva fatto chiarezza sulle sue condizioni di salute. Aveva voluto ringraziare la sua famiglia e spiegare a chi lo segue cosa era accaduto. Nel messaggio di ringraziamento al personale medico, ha aggiunto che è stato ricoverato per due ulcere che gli hanno causato un’emorragia interna. Si era quindi sottoposto a due trasfusioni di sangue e aveva iniziato a stare meglio.

La seconda emorragia ha però lasciato Fedez molto debole e la ripresa potrebbe essere più lunga del previsto.

Argomenti

# Milano
# Fedez

Iscriviti a Money.it

Fa bene il Governo a vendere ulteriori quote di ENI?

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo