Come recuperare i punti della patente

Recuperare i punti della patente si può, basta iscriversi ai corsi organizzati dalla scuola guida. Ma attenzione a non perdere tutti i punti della patente, perché in tal caso l’esame di guida va rifatto da capo.

Come recuperare i punti della patente

Come fare per recuperare i punti della patente decurtati in seguito ad un’infrazione? Questa è una domanda molto frequente tra gli automobilisti, specialmente tra quelli meno accorti alle norme del Codice della Strada che hanno commesso un’infrazione alla quale è seguita la decurtazione dei punti della patente.

Non tutte le infrazioni del Codice prevedono la decurtazione dei punti poiché in alcuni casi viene comminata solamente una sanzione amministrativa (multa).

Comportano la decurtazione, invece, tutte quelle infrazioni previste dalla legge n°120/2010, della quale di seguito potete scaricare la tabella.

Tabella punti patente
Clicca qui per scaricare la tabella dove sono indicati tutti i punti decurtati dalla patente a seconda dell’infrazione commessa.

Prima di vedere come fare per recuperare i punti della patente persi, ricordiamo che qualora l’infrazione venga commessa da un neopatentato (chi ha conseguito la patente da meno di tre anni) viene decurtato il doppio dei punti previsti dalla sanzione ordinaria. In tal caso quindi bisogna prestare la massima attenzione, poiché c’è il rischio che il saldo dei punti della patente raggiunga lo 0 dopo poche infrazioni.

Come recuperare i punti della patente?

La patente a punti è entrata in vigore dal 1° luglio del 2003 ed è disciplinata dall’articolo 126 bis del Codice della Strada. Qui viene stabilito che i punti della patente iniziali sono 20, i quali vengono decurtati ogni volta che l’automobilista commette un’infrazione indicata nella sopracitata tabella.

Una volta persi però i punti della patente possono essere recuperati. Ad esempio ci si può iscrivere ad un corso di recupero punti presso una scuola guida, con costi che si aggirano dai 200€ ai 400€.

Questi corsi per chi deve recuperare punti sulla patente di tipo A o di tipo B hanno una durata minima di 12 ore e alla fine delle lezioni bisogna sostenere un esame teorico e pratico. Grazie a questi corsi si possono recuperare fino a 6 punti sulla patente, fino ad un massimo di 20. Questo significa che chi ha 16 punti sulla patente una volta effettuato l’esame tornerà a 20 e non a 22.

Per le patenti di tipo C, D, CE, DE, KA e KB, invece, la durata del corso è di 18 ore. Un’altra eccezione è rappresentata dalle patenti professionali, per le quali è possibile recuperare fino a 9 punti con un solo esame.

Recupero automatico dei punti della patente

Ma i punti della patente non si recuperano solamente in seguito ad un esame. Il Codice della Strada, infatti, stabilisce che nei casi di buona condotta, quindi per chi non commette infrazioni che comportano la decurtazione dei punti, vengono accreditati 2 punti sulla patente (ogni due anni) fino al raggiungimento dei 30 punti.

Discorso differente per i neopatentati, ai quali per i primi tre anni viene attribuito un punto bonus per ogni anno trascorso senza commettere un’infrazione.

Cosa succede quando si perdono tutti i punti della patente?

Venti punti sembrano essere molti, ma non è così difficile perderli tutti. Basta commettere un paio di infrazioni gravi, infatti, per vedere il saldo punti raggiungere lo zero.

Cosa succede in questo caso? La patente non viene sospesa, ma posta in revisione.

Questo significa che il conducente può continuare a circolare fino ad un massimo di 30 giorni dalla notifica del provvedimento, dopodiché bisognerà rivedere la propria idoneità alla guida. Ciò significa che bisognerà sostenere nuovamente l’esame di guida secondo le modalità previste dalla legge.

Chi esaurisce tutti i punti quindi deve tornare alla scuola guida e sostenere l’esame teorico e pratico; se ciò non avviene la patente in revisione viene ritirata e non verrà riconsegnata al legittimo proprietario prima del superamento del nuovo esame di guida.

Recuperare tutti i punti della patente è piuttosto difficile - e costoso - ecco perché consigliamo di tenere sotto costante osservazione il proprio saldo punti per recuperarli prima di perderli altri.

Se non sapete come fare per controllare quanti punti avete sulla patente potete consultare il nostro articolo di approfondimento, dove trovate tutte le informazioni necessarie per verificare il saldo della propria patente a punti.

Condividi questo post:

Iscriviti alla newsletter "Lavoro" per ricevere le news su Patente a punti

Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Dlgs 196/03.

Commenti:

Potrebbero interessarti

Simone Micocci

Simone Micocci

3 settimane fa

Come prendere la patente da privatista, senza iscriversi alla Scuola Guida?

Come prendere la patente da privatista, senza iscriversi alla Scuola Guida?

Commenta

Condividi

Simone Micocci

Simone Micocci

5 mesi fa

Denuncia smarrimento o furto: come farla, modalità online e tempistiche

Denuncia smarrimento o furto: come farla, modalità online e tempistiche

Commenta

Condividi

Anna Maria D'Andrea

Anna Maria D’Andrea

5 mesi fa

Seggiolini auto, nuove regole dall’estate 2017. Ecco cosa cambia

Seggiolini auto, nuove regole dall'estate 2017. Ecco cosa cambia

Commenta

Condividi