Come iscriversi all’Università di Harvard e quanto costa

Chiara Esposito

04/09/2022

19/09/2022 - 09:23

condividi

Tutto quello che c’è da sapere prima di presentare domanda a una delle più prestigiose università d’America.

Come iscriversi all'Università di Harvard e quanto costa

Harvard è un’istituzione, un polo accademico di innegabile prestigio a livello internazionale. La sua fama non è solo rimarcata dai ranking universitari o dall’immaginario collettivo nutrito dal cinema e dalle serie tv, sono soprattutto i suoi ex studenti ad averla resa nota. Di laureati illustri se ne contano numerosi tra cui spiccano 8 presidenti degli Stati Uniti e 75 premi Nobel. Tanto per citare alcuni dei suoi alunni più celebri possiamo chiamare in causa Bill Gates, Barack Obama e Mark Zuckerberg.

L’aspirazione di accedere a un ambiente tanto florido e prolifico non è affatto inusuale, ma potrebbe essere piuttosto complesso coltivare e concretizzare questa ambizione senza conoscere i requisiti d’ammissione, i costi della retta che gli allievi sono chiamati a sostenere e le prove di selezione. Queste barriere all’ingresso non sono soltanto nominalmente conosciute come dure soglie di sbarramento: possono essere realmente preclusive per la maggior parte delle aspiranti matricole.

Non è però tutto perduto. Informandosi correttamente è ancora possibile ambire a conquistare un posto negli ambienti del college americano. Ecco quindi una panoramica delle richieste espresse ai candidati e delle modalità attraverso le quali presentare la propria domanda per risultare idonei.

Quanto costa iscriversi ad Harvard

Harvard è una delle otto università della Ivy League, l’associazione delle più antiche e prestigiose università americane, e ha sede nella cittadina di Cambridge, vicino Boston, nello stato del Massachussets. La storia che la contraddistingue è uno dei fattori che ne aumenta il prestigio e, conseguentemente, la retta annuale.

In media gli studenti sono chiamati a spendere circa 45.000 dollari all’anno, ovvero una cifra che va oltre i 38.000 euro. La cifra ciononostante può essere ridotta nel caso in cui si disponga di una borsa di studio per allievi internazionali. In quel caso si arriverà a pagare cifre che si attestano tra i 15.000 e i 20.000 euro annui. Esistono però anche altre tipologie di borse e prestiti a cui accedere. In quel caso la cosa più importante è presentare domanda di finanziamento con largo anticipo.

C’è poi da aggiungere una serie di costi extra. Harvard infatti ogni anno stima la quota media che uno studente deve spendere per frequentare i suoi corsi con regolarità. Le indagini, incrociate con i dati del National Center for Education Statistics, per l’anno accademico 2022-2023 testimoniano un minimo di 85mila a un massimo di 92mila dollari così ripartiti:

  • 55mila per coprire i costi delle lezioni;
  • 24mila dollari per vitto e alloggio;
  • 5.384 dollari per l’assicurazione sanitaria;
  • 4.825 per spese personali;
  • 1.500 per i trasporti.

L’ultima spesa accessoria è quella iniziale della domanda di ammissione che prevede una tassa di 75 dollari.

I requisiti necessari per accedere

Ogni anno sono circa 30.000 gli studenti provenienti da tutto il mondo che presentano domanda di ammissione a questo prestigioso ateneo. Gli ammessi però sono pochissimi, circa 2.000. Su cosa basare quindi la scrematura prima delle prove di lingua? Sul merito e sulla carriera maturata nell’ambito scolastico.

Harvard descrive così il proprio candidato ideale:

Nel processo di ammissione, prestiamo particolare attenzione a ciascun candidato. Cerchiamo di identificare gli studenti che saranno i migliori educatori l’uno dell’altro: individui che ispireranno coloro che li circondano durante gli anni del loro College e oltre.

Per essere ammessi a questo istituto quindi sono presi in considerazione diversi fattori tra cui spiccano senza ombra di dubbio l’eccellenza accademica e le competenze personali. Il voto dell’esame di maturità deve essere il più alto possibile e, quanto a soft skills, l’ateneo fa stretto riferimento a capacità di leadership, alla stesura di un saggio motivazionale e alle prestazioni in attività extrascolastiche pregresse affini al percorso universitario prescelto. Viene richiesta infine una lettera di raccomandazione.

Sul fronte nozionistico Harvard suggerisce quindi una preparazione che comprende quattro anni di studi di inglese a livello avanzato, quattro anni di lingua straniera, quattro anni di matematica, quattro anni di scienze (biologia, chimica, fisica) e tre anni di storia, compresa la storia europea e americana.

Le prove da sostenere

Per tutte le aspiranti matricole extra States il padroneggiamento della lingua inglese è il prerequisito fondamentale, anche se Harvard non impone l’obbligo di accreditare la conoscenza linguistica tramite certificati come il Toefl o il test Ielts. La padronanza dell’inglese verrà testata direttamente nelle interview di selezione.

Prima di accedere a questa fase va però raccolta la documentazione necessaria che consiste in due form: il Common Application e l’Universal College Application, oppure il Coalition Application. A questi documenti vanno poi allegati materiali quali lettere di raccomandazione e punteggi scolastici.

A questo punto intervengono i recruiter di ateneo che procederanno al colloquio di ammissione con un esaminatore presente nel paese d’origine del candidato.

Con questo bagaglio alle spalle e le prospettive di un iter di selezione piuttosto lungo si può procedere alla compilazione della domanda sempre disponibili sul sito web ufficiale dell’università.

Argomenti

# Costi

Iscriviti a Money.it