Colf e badanti: le regole per le assunzioni 2017

Colf e badanti: ecco tutte le regole per le assunzioni 2017 tutte le informazioni utili su come assumere nel lavoro domestico.

Colf e badanti: le regole per le assunzioni 2017

Colf e badanti, quali sono le regole per le assunzioni nel 2017? Recentemente sono stati definiti gli importi minimi di paga tramite un accordo nazionale dal Ministero dell’Economia e dello Sviluppo. Da gennaio quindi nuovi stipendi e salari.

Le colf e badanti aumentano ogni anno e con le assunzioni aumenta il bisogno di regole che gestiscano il lavoro domestico: soprattutto nei casi in cui il lavoratore sia minorenne oppure che sia extracomunitario.

Le regole per le assunzioni di colf e badanti, tuttavia, possono essere anche familiari: genitori, fratelli o sorelle possono essere assunti con contratto e pagati regolarmente; la normativa non prevede limitazioni a riguardo.

Vediamo nello specifico le regole per le assunzioni di colf e badanti nel 2017 e alcune informazioni utili.

Colf e badanti: regole per le assunzioni 2017

Le regole per assunzioni di colf e badanti prevedono che questi possano essere anche genitori, fratelli, sorelle e familiari in genere: la normativa impone soltanto che le assunzioni rispettino le regole di versamento dei contributi e che non si scenda sotto il minimo stabilito. Non ci sono limitazioni specifiche relativamente ai rapporti familiari o di parentela tra datore di lavoro e dipendente assunto per lavoro domestico.

Le regole assunzioni di colf e badanti minorenni invece dispongono precise indicazioni e vincoli: il lavoratore deve avere più di 16 anni, la sua salute non deve essere messa a repentaglio, anche nello svolgimento di lavoro domestico. Lavorare come colf, inoltre, non deve interferire con gli obblighi scolastici.

Le regole di utilizzo dei voucher sono state introdotte proprio per disciplinare casi simili o in occasioni di lavoro occasionale: anche gli studenti hanno diritto a ricevere una paga legalmente. Tuttavia, i buoni lavoro oggi hanno preso tutt’altra strada e spesso vengono utilizzati per pagare colf e badanti evitando i contributi.

Assunzioni per colf e badanti 2017: quali regole ci sono?

L’assunzione di colf e badanti extracomunitarie ha regole precise: il 2017 si apre con una ridefinizione degli stipendi minimi ma non bisogna dimenticare che gran parte dei lavoratori domestici non sono italiani e che moltissimi inoltre non sono europei.

Per le assunzioni di colf e badanti extracomunitarie è previsto innanzitutto che il lavoratore abbia un permesso di soggiorno valido, oltre a tutti gli altri documenti comuni anche ai cittadini europei.

Le regole per colf e badanti rappresentano un nuovo passo avanti verso la definizione dei diritti dei lavoratori, soprattutto se consideriamo che il lavoro domestico è il più sensibile agli illeciti, proprio perché avviene nelle case, nel privato. Le occasioni di agire in malafede sono più frequenti nelle mura domestiche e questo lo Stato deve impedirlo.

Potrebbe interessarti anche -> Come mettere in regola colf e badanti? La guida completa con le istruzioni dell’Inps

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Lavoro domestico

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.