Classifica sindaci 2020: chi sono i più popolari?

Qual è la classifica dei sindaci più apprezzati nel 2020? Lo svela Governance Poll, dove emerge come i primi cittadini si sono posizionati per gradimento e popolarità.

Classifica sindaci 2020: chi sono i più popolari?

Classifica sindaci 2020: svelati i nomi dei primi cittadini dei capoluoghi di provincia più apprezzati in Italia.

L’elenco è stato reso noto da Governance Poll 2020, studio pubblicato da Il Sole 24 ore. Il livello di gradimento dei cittadini verso i propri amministratori emerso nell’indagine di Noto Sondaggi è un indicatore interessante per testare anche la percezione della gestione dell’epidemia su base locale.

La classifica dei sindaci 2020 è seguita con un certo interesse anche dai politici nazionali, attenti alla crescita di popolarità dei cosiddetti “buoni amministratori”. Vediamo chi si è guadagnato il podio e chi, invece, è rimasto indietro nel gradimento.

Classifica sindaci 2020: il podio

Chi sono i primi cittadini in cima alla classifica di gradimento degli elettori? Stando ai risultati di Governance Poll 2020, ad aggiudicarsi il gradino più alto della popolarità è il sindaco di Bari, Antonio Decaro, con un apprezzamento del 69,4%.

L’amministratore, noto per essere spesso intervenuto in prima persona nelle strade baresi a controllare gli assembramenti, ha avuto un ruolo di spicco anche nazionale in questa fase di lockdown.

È lui, infatti, che presiede l’Anci, associazione dei comuni italiani, e che si è seduto al tavolo del Governo diverse volte per presentare le istanze delle amministrazioni locali in difficoltà con l’epidemia.

Seguono, nella classifica sindaci 2020 ai primissimi posti, altri amministratori piuttosto attivi durante la lotta al coronavirus, come Cateno de Luca di Messina, combattivo contro gli arrivi da Reggio Calabria durante il lockdown.

E poi Giorgio Gori, alla guida di Bergamo, tra le città più colpite dall’epidemia, che non ha risparmiato critiche al governatore Fontana.

Questi i primi 3 classificati per apprezzamento:

  1. Antonio Decaro (Bari)
  2. Cateno de Luca (Messina)
  3. Marco Bucci (Genova) e Giorgio Gori (Bergamo)

Da evidenziare anche l’ottimo piazzamento, tra i primi 10, dei sindaci Luca Salvetti (Livorno), Luigi Brugnaro (Venezia), Pierluigi Peracchini (La Spezia) e Rodolfo Ziberna (Gorizia), Damiano Coletta (Latina), Marco Fioravanti (Ascoli Piceno) e Andrea Soddu (Nuoro).

Chi sono i sindaci agli ultimi posti?

Tra i nomi più indietro nella popolarità spiccano sindaci di un certo rilievo, sia per la città amministrata che per il ruolo nei partiti di riferimento.

Virginia Raggi, nella controversa guida di Roma, si trova al penultimo posto e Chiara Appendino sindaca di Torino, donna di un certo rilievo per il Movimento 5 Stelle, si piazza al 97° posto su 105.

Non buono l’apprezzamento per Luigi De Magistris che amministra Napoli e si classifica al 100° posto.

Giuseppe Sala, primo cittadino di Milano si ferma alla 52° posizione e Dario Nardella, Firenze, alla 34°. Entrambi sono in crescita.

La classifica dei sindaci 2020, quindi, ha svelato alcune sorprese. E, soprattutto, dato indicazioni ai “big” dei partiti nazionali su possibili leader del futuro.

Argomenti:

Italia Classifiche

Iscriviti alla newsletter

Money Stories
SONDAGGIO

2 voti

VOTA ORA